La Sala Consiliare del Quartiere 4 di Firenze, nello splendido complesso della Villa Vogel ha visto nascere la “Piccola Scuola di Pace”, una iniziativa fortemente voluta da Gianni Scotto e realizzata grazie a una rete di collaborazioni istituzionali (Quartiere 4, Università di Firenze, BiblioteCanova dell’Isolotto) e di persone legate ai temi della Pace e della Nonviolenza.

Erano presenti a questo primo incontro di presentazione del programma che andrà avanti fino a giugno Il Presidente del Q4 Mirko Dormentoni, la Prof. Silvia Guetta del Dipartimento di Scienze della Formazione e Psicologia dell’Università di Firenze, Gloria Germani, studiosa e scrittrice di culture di pace, Marco Benvenuti e Irene L’Abate, in rappresentanza della famiglia L’Abate. La “presenza” di Alberto L’Abate era ben evidente nelle persone convenute, varie generazioni di allievi e amici a dimostrazione che i temi della pace e della nonviolenza sono trasversali.

“In questo momento storico – ha ricordato Gianni Scotto – il tema della pace può essere trattato solo in modo rivoluzionario; dobbiamo essere radicali e includenti come ci ricordano le figure di due rivoluzionati pacifisti nonviolenti come Alberto L’Abate e Gigi Ontanetti”.

Il calendario completo degli eventi di molteplice natura che caratterizzeranno questa prima sessione della “Piccola Scuola di Pace” (ma qualcuno ha chiesto perché piccola) è scaricabile qui: calendario Piccola scuola di pace Isolotto