Famiglia di rifugiati curdi siriani si ricongiunge in Germania

13.03.2017 - Riccardo Noury

Famiglia di rifugiati curdi siriani si ricongiunge in Germania

Dopo aver trascorso un anno bloccati in Grecia, il 7 marzo Alan e sua sorella Gyan sono arrivati in Germania insieme alla madre e hanno finalmente potuto riabbracciare il padre e la sorella minore.

Alan e Gyan sono due giovani curdi colpiti da distrofia muscolare, costretti a lasciare la Siria in sedia a rotelle per fuggire dalle bombe e dallo Stato islamico.

Hanno sostenuto un viaggio terribile ed eroico: dalla Siria all’Iraq e da qui in Turchia legati, loro e le sedie a rotelle, a un cavallo; infine dalla Turchia alla Grecia, su un gommone.

In Grecia hanno trascorso sette mesi nel campo profughi di Ritsona, a 60 km a nord di Atene, dove hanno messo su una piccola scuola in cui insegnavano inglese ai bambini del campo.  Poi sono stati trasferiti in strutture più adatte alle loro esigenze, prima a Corinto e poi ad Atene, fino a quando sono partiti per la Germania. Né a cavallo né affidandosi ai trafficanti del mare, questa volta, ma in aereo, nell’ambito di un programma di reinsediamento e ricongiungimento familiare.

Durante una missione di Amnesty International in Grecia a luglio 2016, Alan aveva detto: ‘Se chiudo gli occhi posso immaginarmi di nuovo con mio padre’. Il sogno è diventato realtà.

 

 

Categorie: Diritti Umani, Europa, Medio Oriente
Tags: , , ,

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.