Nora Cortiñas a Morales: “Libertà per Milagro Sala”

17.02.2017 - Redazione Italia

Nora Cortiñas a Morales: “Libertà per Milagro Sala”
(Foto di Juanky Alvarez via Foter.com / CC BY-NC-SA)

La storica attivista argentina per i diritti umani Nora Cortiñas, tra le fondatrici dell’organizzazione Madres de Plaza de Mayo-Línea Fundadora si è unita a quanti chiedono a gran voce il rilascio immediato della militante Milagro Sala e degli altri membri della Tupac Amaru, detenuti arbitrariamente dal gennaio 2016 nel carcere di Alto Comadero, a Jujuy. E lo ha fatto esprimendo questa richiesta direttamente al governatore della provincia, Gerardo Morales, incontrato sabato scorso − a quanto si apprende da un comunicato stampa diffuso giovedì dalla stessa Cortiñas e ripreso da varie testate, tra le quali Pagina12.

La madre di Plaza de Mayo non ha mancato di sottolineare l’inquietante similitudine tra la repressione della dittatura militare argentina (1976-1983) e il pesante clima politico che oggi si vive nello Stato sudamericano: ne è l’esempio proprio il caso di Milagro e degli attivisti della Tupac Amaru, definiti da Cortiñas «le prigioniere e i prigionieri politici di quest’epoca».

Nina Cortiñas ha parlato di alta «gravità istituzionale» per definire il comportamento delle autorità locali e nazionali argentine, ree di perpetuare la «detenzione arbitraria e incostituzionale» dei militanti della Tupac, arrestati secondo modalità «irrispettose degli impegni presi dall’Argentina davanti alla comunità internazionale e che − continua l’attivista − contribuiscono all’immagine negativa del Paese nel mondo».

Il colloquio con Morales è stato preceduto da una visita di Cortiñas a Milagro Sala e alle donne attiviste della Tupac Amaru nel luogo di detenzione, a seguito della quale la militante per i diritti umani ha espresso forte preoccupazione per i capi d’imputazione che si sommano giorno dopo giorno a carico di queste prigioniere politiche, e che causano danni anche agli amici ed ai familiari delle stesse.

Cortiñas ha infine fatto appello affinché si arrivi a presentare davanti alla Corte Suprema di Jujuy un amicus curiae che possa concretizzare le richieste a favore dell’immediata liberazione di Milagro e compagni espresse da importanti istituzioni internazionali, come le Nazioni Unite e l’Organizzazione degli Stati Americani

Categorie: Diritti Umani, Nonviolenza, Questioni internazionali, Sud America
Tags: , , , , , , , , ,

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


Diritti all'informAZIONE

Video presentation: What Pressenza is...

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.