Attivare la Legge Bacchelli per Riccardo Orioles

01.01.2017 - Peppe Sini

Attivare la Legge Bacchelli per Riccardo Orioles
(Foto di Carlo Gubitosa)

 

E’ stata avviata, ed ha già ottenuto migliaia di adesioni, una petizione al Presidente della Repubblica ed alle altre principali cariche dello stato affinché sia attivata la legge Bacchelli a favore di Riccardo Orioles.

Riccardo Orioles è da decenni un maestro di giornalismo, compagno di Pippo Fava nell’esperienza de “I siciliani”, poi autentico spiritus rector dell’esperienza del settimanale “Avvenimenti”, scrittore di classico dettato, ha animato innumerevoli esperienze di giornalismo d’inchiesta, ha avviato all’attività giornalistica innumerevoli giovani, ed è per antonomasia il giornalista impegnato contro i poteri criminali e il regime della corruzione.

Avendo scelto di rinunciare – per generosità e rigore morale e intellettuale – ad ogni sia pur minimo privilegio nel corso della sua attività, non ha oggi una pensione adeguata che gli consenta di far fronte alle esigenze dell’età ed alle cure mediche richieste dal suo non buono stato di salute.

 

Se vi è una persona per cui è giusto attivare la legge Bacchelli che garantisce una pensione decente a chi con la sua attività culturale e civile si è reso illustre ed assai ha beneficato questo paese e l’umanità, Riccardo Orioles è quella persona.

Ci associamo quindi alla petizione ed invitiamo chi ci legge a fare altrettanto.

Il “Centro di ricerca per la pace e i diritti umani” di Viterbo

Categorie: Comunicati Stampa, Diritti Umani, Europa
Tags: , , , , ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Cerca

Il canale Instagram di Pressenza

 

Solidarietà ai tempi del Coronavirus

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.