Detenzione illegale: scarcerato in India noto difensore dei diritti umani dei kashmiri

15.12.2016 - Riccardo Noury

Detenzione illegale: scarcerato in India noto difensore dei diritti umani dei kashmiri
(Foto di https://www.facebook.com/sheikhkhurramparvez)

Khurram Pervez, noto difensore dei diritti umani dello stato del Jammu e Kashmir, è stato rilasciato il 30 novembre 2016, cinque giorni dopo che l’alta corte dello stato aveva giudicato illegale la sua detenzione.

La sua vicenda è un palese esempio di persecuzione giudiziaria nei confronti di chi denuncia le violazioni dei diritti umani in corso nello stato di Jammu e Kashmir, dove un conflitto iniziato ai tempi dell’indipendenza dell’India conosce periodici scoppi di tensione e violenza.

Pervez era stato arrestato il 16 settembre e trattenuto in detenzione amministrativa perché ritenuto portatore di “un’imminente minaccia alla pace”. Rilasciato dopo quattro giorni, era stato nuovamente arrestato, stavolta accusato di aver incitato i partecipanti a una manifestazione a lanciare pietre contro le forze di polizia. Il suo nome non era neanche citato nei rapporti di polizia riferiti a quella manifestazione.

Categorie: Asia, Diritti Umani
Tags: , ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Cerca

Il canale Instagram di Pressenza

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.