Fermiamo i terremoti usando i soldi delle Grandi Opere Inutili e Imposte

03.11.2016 - Redazione Italia

Fermiamo i terremoti usando i soldi delle Grandi Opere Inutili e Imposte
Basilica di San Benedetto a Norcia (Foto di Mattis)

La meglio gioventù

4 novembre 1966 – 4 novembre 2016

Da Firenze a Norcia

Sono passati 50 anni da quando, il 4 novembre 1966, migliaia di giovani entusiasti si buttarono nel fango per salvare le ricchezze artistiche della città di Firenze.

Oggi sono ancora di più i giovani e i meno giovani (molti sono ancora quelli e quelle che erano ragazze e ragazzi 50 anni fa) che proseguono idealmente quel lavoro per salvare non solo più una città e le sue ricchezze dal fango, ma l’Italia intera dalla corruzione, dal malaffare, dallo spreco delle risorse pubbliche, dalla distruzione della natura.

Sono le sentinelle che danno l’allarme e lottano per la difesa del Pianeta.

Sono le cittadine e i cittadini impegnati oramai da decenni nella lotta alle Grandi Opere Inutili e Imposte, quelle che molti oramai chiamano le GOII.

Il 26 ottobre, solo otto giorni fa, una delegazione di cittadine e cittadini del Forum contro le GOII è entrata nel Parlamento Europeo per consegnare la Sentenza del Tribunale Permanente dei Popoli Diritti Fondamentali, Partecipazione, delle Comunità Locali e Grandi Opere”dal Tav Torino-Lione alla realtà globale. Questa sentenza ha condannato l’Unione Europea, l’Italia e la Francia per aver violato i diritti fondamentali dei cittadini in numerosi progetti di Grandi Opere Inutili e Imposte (GOII).

Domenica 30 ottobre il terremoto ha fatto crollare a Norcia la Basilica di San Benedetto, patrono d’Europa, quella stessa Europa alla quale Matteo Renzi si rivolge per ottenere il via libera all’aumento del debito dell’Italia di uno 0,1% in più sul PIL, un importo di 1,6 miliardi, a copertura delle spese per la ricostruzione post terremoto.

Vogliamo dire a Matteo Renzi, che ha incontrato due giorni fa Monsignor Renato Boccardo, Vescovo di Norcia e suo consigliere spirituale, che non ha bisogno di chiedere una speciale intercessione presso il Santo Patrono d’Europa.

Chiediamo a Renzi di lanciare piuttosto l’Operazione San Benedetto – Patrono d’Europa, ossia un coraggioso piano per la messa in sicurezza e la ricostruzione post terremoto delle abitazioni civili e delle opere d’arte usando il denaro previsto per la realizzazione delle Grandi Opere Inutili e Imposte, dalla Torino-Lione al Terzo valico fino al Ponte di Messina, invece di penalizzare ulteriormente i bilanci dello Stato.

Diciamo a Renzi che un importo molto ingente (ben 2,7 miliardi di €) lo ha già a disposizione solo se decidesse di non finanziare il costo della parte francese del tunnel di 57 km della Torino-Lione come previsto dagli Accordi tra l’Italia e la Francia, l’ultimo dei quali firmato nel 2015 a Parigi.

 

www.presidioeuropa.net/blog/?p=11016

 

Categorie: Comunicati Stampa, Ecologia ed Ambiente, Europa
Tags: , , , , ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Cerca

Giornata della Nonviolenza

Giornata della Nonviolenza

Il canale Instagram di Pressenza

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

xpornplease pornjk porncuze porn800 porn600 tube300 tube100 watchfreepornsex

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.