17-18-19 aprile 2015, Tiepolo Hotel, Viale San Lazzaro 110, Vicenza

Una tre giorni che inizia il venerdì sera con una conferenza pubblica riflettendo sui fatti di Nanto (cronaca locale) e tratta i temi del naturale bisogno di sicurezza-fiducia, delle strategie di difesa e dei possibili percorsi di riconciliazione. Il sabato è strutturato in due momenti: al mattino esempi, sollecitazioni e proposte da rappresentanti di diverse reti nonviolente nazionali, che verranno poi ripresi nel pomeriggio in laboratori operativi. Domenica mattina un momento dedicato alla sintesi e a rilanci progettuali sia locali che nazionali.

PROGRAMMA:

Venerdì ingresso libero; sabato e domenica su iscrizione. Contributo 15 euro.

Venerdì 17 aprile dalle ore 20.45 alle ore 22.30 (ingresso libero)

Sala Convegni Vicenza Tiepolo Hotel

“Dopo Nanto: giustizia e riconciliazione”

Esperienze di Corpi Civili di Pace in zone di conflitto locale e internazionale

Intervengono:

– Graziano Stacchio, benzinaio di Nanto coinvolto nella rapina all’oreficeria.

– Gianmarco Pisa, IPRI-Progetto in Kosovo e presentazione del libro “Corpi Civili di Pace in Azione”

Modera Milena Nebbia, giornalista freelance

Sabato 18 aprile dalle 9 alle 13.15 (su iscrizione)

Laboratorio di ricercazione

8.45 – 9.00: Registrazioni

9.00: Saluti dell’Amministrazione Comunale

9.10: Sintesi del 2014: incontri, leggi, lavoro delle reti nazionali e locali

Rete della Pace

Tavolo degli interventi civili di pace

Rete Italiana per il Disarmo e Sbilanciamoci

Cnesc

Forum Nazionale per il Servizio Civile

10.00 – 11.00: Luisa del Turco: “Principi e Identità dei CCP: percorsi verso un approccio condiviso”

Spazio per interazioni dinamiche e domande.

Pausa Caffè.

11.15 – 13.15: Relazioni che partano da esperienze concrete (Vicenza, Scampia, Padova, Milano) per riflettere su 4 tematiche che si svilupperanno nel pomeriggio attraverso i lavori di gruppo.

1)Difesa – sicurezza – fiducia. Riflessione sulla sicurezza umana. Difesa armata o nonviolenta? Fino a che livello di violenza è efficace l’intervento dei corpi civili di pace? Che rapporto con le forze dell’ordine, i militari e le agenzie private di vigilanza? Quali criteri per la valutazione dei rischi negli interventi dei corpi civili di pace?

2)Fondi pubblici – privati. Che risorse disponibili? Quale rapporto tra costi e benefici economici ha un intervento ccp?

3)Formazione: accademica – associativa. Dai percorsi post laurea alla formazione sul campo, quale interazione?

4)Rapporti istituzionali. Legge iniziativa popolare AltraDifesa – Emendamento Marcon

Pausa pranzo dalle 13.30 alle 14.45

Sabato 18 aprile dalle 15.00 alle 19.00

Strumenti di lavoro: WorldCafè e metodo del consenso sistemico

(http://www.theworldcafe.com/translations/WorldCafeGuidaPractica.pdf)

(http://www.economia-del-bene-comune.it/it/Comunicazione.php)

Verranno proposti due percorsi di lavoro in parallelo, uno per l’ambito nazionale e uno per il locale, al quale ci si iscriverà durante la pausa. I tavoli del WorldCafè coincidono con le 4 tematiche discusse al mattino. L’intenzione è di rendere operative le linee individuate durante la giornata.

18.00 – 19.00: Plenaria di chiusura con portavoce.

Domenica 19 aprile dalle 9.00 alle 12.00

Presentazione dei lavori e sintesi condivisa con rilanci progettuali.

Per motivi organizzativi è necessaria la prenotazione presso la Segreteria Organizzativa.

https://siamovicenza.wordpress.com/