Secondo Forum delle Politiche Sociali a Milano: un bilancio

25.01.2013 - Milano - Anna Polo

Secondo Forum delle Politiche Sociali a Milano: un bilancio
(Foto di http://www.comune.milano.it)

Oltre 7.000 partecipanti ai trenta incontri organizzati dal Comune. Appello ad aziende e cittadini a sostenere i progetti sociali.

“Questi sette giorni di Forum delle Politiche sociali sono stati uno straordinario momento di confronto per rendere migliore il welfare della nostra città cui hanno partecipato istituzioni, enti, privato sociale e volontari. Oggi si pongono nuove sfide. Chiediamo alle imprese, attraverso la pubblicazione di un bando ad hoc, di rendersi disponibili a finanziare progetti sociali e sponsorizzare azioni del Comune. Chiediamo anche ai cittadini di rendersi disponibili, attraverso avvisi ad hoc a rafforzare la rete dell’ospitalità diffusa, con la messa a disposizione temporanea di spazi o appartamenti privati. Diamo inoltre vita ad una campagna di reperimento risorse tra i cittadini riattivando un conto corrente già presente e negli anni scarsamente utilizzato”.

Questo il commento dell’assessore alle Politiche sociali e Cultura della salute, Pierfrancesco Majorino nella giornata di chiusura del Secondo Forum delle Politiche Sociali, che si è aperto l’11 gennaio al Teatro Elfo Puccini alla presenza anche del Sindaco Giuliano Pisapia.

Trenta appuntamenti tra incontri, dibatti, tavole rotonde, spettacoli e momenti di socialità, con 170 relatori, sui temi del welfare, alcuni dei quali si sono svolti in luoghi simbolo della città come il Pio Albergo Trivulzio, il Carcere di San Vittore, la Casa della Carità, il Centro Aiuto della Stazione Centrale, il Centro di Accoglienza di via Aldini, lo Spazio ex Ansaldo, l’ex ospedale psichiatrico Paolo Pini, la Sala Commissioni di Palazzo Marino, i laboratori e gli spazi di socialità nei quartieri di edilizia popolare. Una settimana di riflessioni e di proposte in cui “tutta la Milano possibile”, circa 7.000 i partecipanti, ha fatto sentire la sua voce in un dialogo aperto e costruttivo con il Comune e le realtà del privato sociale impegnate a tessere una rete di servizi, unendo risorse e persone in grado di costruire un welfare nuovo, più vicino ai bisogni dei cittadini, in grado di superare le difficoltà generate dalla riduzione dei finanziamenti provenienti da altri enti – riduzione a cui il Comune ha risposto aumentando le risorse – in un’ottica di miglior impiego delle risorse esistenti.

Durante la settimana sono stati inaugurati nuovi servizi e nuove strutture: 84 posti letto per un totale di 217 nella nuova residenza del Pio Albergo Trivulzio in viale Bezzi 10, 4 spazi per la socialità in altrettanti quartieri Aler (via Neera 7, via San Dionigi 42, via Pomposa 2, via Stamira D’Ancona 24), la nuova sede dell’ufficio immigrazione in via Sant’Erlembardo 4, lo sportello per le seconde generazioni in via Dogana 2 presso l’Informagiovani. È stata istituita una casella di posta elettronica, già attiva per denunciare discriminazioni di genere (antidiscrimazioni@comune.milano.it), a cui corrisponde uno “staff per i diritti”. Sono poi stati sottoscritti i protocolli con l’ordine degli psicologi per il progetto “psicologia sostenibile” e con UNI, Università Cattolica e Progetica per il progetto di educazione finanziaria. È stato presentato anche il progetto dei “punti sociali” che verranno realizzati dall’assessorato in collaborazione con l’università Bicocca, il Politecnico e la Casa della Carità.

Particolarmente significativa, infine, sempre nell’ambito della settimana di Forum, la nomina da parte del Sindaco Pisapia del Garante delle persone private della libertà personale, Alessandra Naldi, proprio nella giornata di incontro a San Vittore con i detenuti anche di Bollate e Opera.

Il conto corrente su cui effettuare donazioni è attivo presso la filiale della Banca Intesa San Paolo di corso Garibaldi. È il conto corrente n. 203061/11 intestato a Ufficio “Emergenze Anziani”.

Restano validi gli appelli già fatti ai milanesi nelle scorse settimane a segnalare casi di persone in difficoltà che dormono per strada. I numeri cui telefonare sono quelli del Centro Aiuto della Stazione Centrale: 02.884.47645 – 02.884.47646 – 02.884.47647 attivi tutti i giorni dalle ore 8.30 alle ore 23. Attiva anche la mail info@cittadinifattivi.it per “reclutare” volontari disposti a dare una mano per assistere i quasi 2.500 senzatetto ospitati nelle strutture del Comune allestite in queste ultime settimane e in previsione dell’apertura del mezzanino della Stazione Centrale.

Categorie: Comunicati Stampa, Europa, Politica
Tags: ,

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.