Lo ha annunciato l’assessore alla Casa e Demanio Lucia Castellano, intervenendo nella seduta congiunta delle Commissioni Pari opportunità e Casa, Demanio e Lavori pubblici.

“Sono molto soddisfatta – ha commentato l’assessore Castellano – di consegnare alla città uno spazio che presto ospiterà questo importante progetto sociale rivolto alle donne, intese non solo come associazioni, ma anche come singole cittadine. Era uno degli obiettivi del programma del Sindaco e, come assessore al Demanio, avevo preso l’impegno di trovare uno spazio adeguato. L’ex scuola di via Marsala è un luogo centrale, facilmente raggiungibile, bello e dignitoso: crearvi uno spazio in cui le donne possano incontrarsi, confrontarsi, riconoscersi è di certo un bel segnale per la città”.

L’individuazione dello stabile apre la strada alla definizione del bando, che sarà messo a punto e pubblicato nelle prossime settimane, con l’obiettivo di raccogliere un numero rilevante di idee e progetti per uno spazio dedicato alle donne.

La struttura è di 2.300 metri quadri complessivi; alla Casa delle donne saranno destinati gli spazi al piano terra (circa 400 mq), cui è collegato il giardino.

“A settembre – ha ricordato l’assessore Castellano – abbiamo cambiato completamente il sistema dei bandi per l’uso e la valorizzazione degli spazi inutilizzati, grandi e piccoli, del Comune di Milano. In questo quadro ci muoveremo per mettere a punto le linee di indirizzo di questa nuova assegnazione. Ma ho ritenuto importante aprire subito un confronto anche in Commissione per poter raccogliere suggerimenti e proposte utili a definire meglio i contenuti del bando”.