Nasce il coordinamento delle associazioni italiane per il Mali

02.10.2012 - Anna Polo

Nasce il coordinamento delle associazioni italiane per il Mali

Quindici Onlus, associazioni e Ong di varia origine e consistenza che operano in Mali hanno costituito un coordinamento con lo scopo primario di verificare le condizioni reali del paese e di portare aiuto alle popolazioni locali.

La situazione è preoccupante: violenze separatiste, accelerazione islamico-estremistica nel nord, evidenziata anche dalle distruzioni dei monumenti religiosi a Timbouctou e dalle cruente immagini di fustigazioni, lapidazioni e tagli degli arti, chiusura delle scuole e perdurare della crisi politica istituzionale ai vertici del paese.

Gli impegni di Ong e Onlus sono molteplici e riguardano iniziative nel campo della sanità, della scuola, delle adozioni a distanza, delle infrastrutture e dei pozzi d’acqua. E’ fondamentale salvaguardare la  possibilità di recarsi nelle aree di intervento, di soggiornarvi, di operarvi in sicurezza e di avere la massima certezza sul buon uso dei finanziamenti ottenuti attraverso una vasta rete di sostenitori.

A inizio settembre, appena costituito il coordinamento, si è svolta la presentazione della rete con il consigliere del Ministro per la Cooperazione Internazionale e integrazione, Dott. Mario Giro, a sottolineare l’importanza che per il Ministro Riccardi ricopre tutta l’area del Sahel.

Durante l’incontro si è riconosciuta l’incertezza politica e le violenze del Mali, ma il consigliere Giro ha incoraggiato le associazioni a continuare a operare, assicurando la massima disponibilità per facilitare il rapporto diretto con il futuro responsabile di un apposito ufficio in Burkina Faso, per coordinare e appoggiare ogni attività di cooperazione nell’area.

Nell’ incontro tenutosi il 1 ottobre il coordinamento si è posto come obiettivo prioritario quello di aiutare i rifugiati nei campi profughi (privi del supporto della Croce Rossa) dal punto di vista alimentare e sanitario.

E’ stata inoltre costituita un’apposita commissione sull’impiego dei fondi raccolti, formata dalle cariche istituzionali maliane più rappresentative presenti in Italia.

Per info: antonella.freggiaro@abareka.org

 

Antonella Freggiaro
Categorie: Africa, Europa, Regione
Tags: ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Cerca

Il canale Instagram di Pressenza

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

xpornplease pornjk porncuze porn800 porn600 tube300 tube100 watchfreepornsex

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.