Donne in piazza contro la discriminazione

14.08.2012 - MISNA Missionary International Service News Agency

Donne in piazza contro la discriminazione
(Foto di Mujeres en red)

Mujeres en red

Sta suscitando dibattiti in Tunisia e ieri ha portato in piazza migliaia di donne l’articolo 28 della Costituzione a cui si sta ancora lavorando e che fa riferimento “a una complementarietà” tra la donna e l’uomo. Il rischio, secondo le organizzazioni della società civile tunisina, è che questo articolo costituisca un passo indietro nel rapporto tra uomo e donna.

Contro l’articolo 28 ieri le strade di Tunisi si sono riempite di almeno 10.000 donne venute a manifestare la loro contrarietà e ricordando che l’affermazione “senza equivoci” della parità tra uomo e donna è una conquista già fatta dalle donne tunisine, ben prima della caduta di Zine el Abidine Ben Ali.

Per Ennahda, il partito di ispirazione islamica e principale componente del governo tripartito, la polemica sull’articolo 28 è generata “da una campagna di disinformazione dell’opinione pubblica. Ma non così la pensano i movimenti delle donne. Citato dall’agenzia di stampa tunisina Tap, il giurista Kais Said ha sottolineato che non c’è ragione di inserire nella Costituzione la nozione di “complementarietà” e ha suggerito di andare oltre inserendo piuttosto un riferimento “ai diritti umani e del cittadino” senza guardare al genere di appartenenza.

Categorie: Diritti Umani, Internazionale, Politica
Tags: ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Cerca

Giornata della Nonviolenza

Giornata della Nonviolenza

Il canale Instagram di Pressenza

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

xpornplease pornjk porncuze porn800 porn600 tube300 tube100 watchfreepornsex

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.