Prima Marcia Virtuale per Julian Assange

Un anno di detenzione arbitraria di Julian Assange a Belmarsh e primi casi di Coronavirus all’interno del carcere

Aggiornamento a un anno dall’arresto di Julian Assange: ci sono gravi rischi per la sua salute con il diffondersi dell’epidemia di Coronavirus anche nel carcere di Belmarsh dove è recluso. Prosegue il silenzio dei media sulla vicenda, e nonostante il lockdown si moltiplicano le iniziative in suo favore, come la Marcia Virtuale in svolgimento oggi