Patrick Boylan

Patrick Boylan, già professore di Inglese per la Comunicazione Interculturale all'Università “Roma Tre”, si è laureato nella sua nativa California e di nuovo alla Sorbona di Parigi, dove ha anche insegnato come visiting professor. Ora co-dirige il Journal of Intercultural Mediation and Communication (Cultus), svolge training interculturali, ed è attivista per la Rete NoWar e le associazioni PeaceLink e Statunitensi per la pace e la giustizia.

“Pace Proibita”… proibita. Dopo la censura dello show di Santoro da parte dei media, ora ci riprova YouTube

YouTube toglie dalla circolazione il video dello show condotto lunedì sera da Michele Santoro a favore della pace. “Allora facciamola circolare privatamente!” dicono gli attivisti per la pace che erano presenti all’evento. La bellissima serata a favore della pace, realizzata…

Pace proibita? Esponenti della cultura, del giornalismo e dello spettacolo protestano

Lunedì prossimo 2 maggio alle ore 21 Michele Santoro e Vauro Senesi riuniscono in nome della pace al Teatro Ghione di Roma esponenti della cultura, del giornalismo e dello spettacolo per “opporsi alla deriva verso il pensiero unico e la resa…

Il Senato si pronuncia: “Solo la contro-violenza può fermare la violenza”. Una votazione vergognosa

Ieri il Senato ha confermato la fiducia al Governo sul decreto Ucraina (214 sì, 35 no, 0 astenuti), approvando così, in via definitiva, l’invio delle armi in Ucraina e dei soldati italiani sulle sue frontiere. Eppure altre soluzioni al conflitto…

Ucraina: un film già visto. Riusciremo questa volta a cambiarne il finale?

2014: la prima “guerra in Ucraina” tra Mosca, Kiev e – dietro le quinte – la NATO. Allora come oggi, tutti i mass media blaterarono la narrativa manichea di un Putin che, senza provocazione e di punto in bianco, avrebbe…

Sul progetto di interposizione nonviolenta in Ucraina: una parola di cautela

Ho letto solo ora il progetto di interposizione nonviolenta in Ucraina di un gruppo di attivisti per la pace: manca il tempo per discuterlo con gli altri Statunitensi per la Pace e la Giustizia, quindi mi esprimo qui a titolo…

Contribuisci all’inizio della fine delle armi nucleari

Ora esce un film documentario che puoi far vedere gratuitamente ad amici e colleghi. “L’inizio della fine delle armi nucleari” verrà proiettato in anteprima a Milano il 9 luglio e in seguito verrà diffuso a richiesta. Sei tra le poche…

Stop alla vendita di bombe all’Arabia Saudita? Non proprio

Secondo gran parte dei mass media, il governo M5S/Lega avrebbe fatto votare, mercoledì scorso alla Camera dei Deputati, uno “stop alle esportazioni di armi ai sauditi per l’uso in Yemen”. In realtà, le cose non sono andate proprio così. Vediamo…

Trump fa arrestare i pacifisti arroccati da un mese nell’ambasciata venezuelana a Washington

Ora che gli attivisti sono stati arrestati, i media mainstream accettano finalmente di parlare della loro clamorosa occupazione dell’Ambasciata venezuelana a Washington, durata oltre un mese. Scopo del loro barricarsi nell’edificio diplomatico: “impedirne l’uso da parte degli uomini di Juan Guaidò,…

Trump messo sotto scacco da 20 pacifisti

Il fatto: da un mese, venti pacifisti statunitensi sfidano Trump e occupano l’Ambasciata del Venezuela a Washington per impedirne la consegna all’opposizione venezuelana. Per farli uscire, la polizia, insieme a squadristi dell’opposizione, assediano l’edificio, cercando di impedire la consegna di…

L’Italia decide di non decidere chi sostenere nel conflitto venezuelano

Dopo una vivace discussione in aula, il Parlamento ha approvato ieri la linea del governo gialloverde sull‘attuale crisi nel Venezuela. In sintesi: (1.) l’Italia non riconosce il tentativo del presidente dell’Assemblea Nazionale venezuelana, Juan Guaidó, di auto-proclamarsi, lo scorso 23…

1 2 3 4