L’#Adhack4Palestine Action è una settimana di azione dal 12 al 17 luglio, ideata e organizzata da attivisti e attiviste di tutto il mondo che intendono restare clandestini. In 11 città e in 3 continenti saranno attaccate pubblicità aziendali negli spazi pubblici con “annunci falsi” su tre importanti marchi da boicottare per il loro ruolo attivo nell’apartheid e nell’occupazione israeliana: Puma, HP e Sodastrem.

Sono anni che queste aziende portano avanti crimini ai danni della popolazione palestinese: HP fornisce la tecnologia all’esercito israeliano per far funzionare i suoi posti di blocco, le prigioni e i sistemi di sorveglianza; Sodastream sta spostando le comunità beduine dal deserto del Negev e Puma sponsorizza squadre in insediamenti illegali su terre occupate secondo il Diritto Internazionale.

Questi marchi hanno eccellenti campagne di marketing e pubblicità. I loghi Puma, HP e Sodastream sono immediatamente riconoscibili in molte parti del mondo. I manifesti che sono già apparsi in molte città – Amsterdam, Pretoria, Bristol, Londra, Cape Town – usano la stessa pubblicità per mostrare al pubblico cosa nascondono davvero questi marchi: occupazione, violenza e apartheid. I manifesti grazie a volontari sono stati affissi anche a Roma.

Fino al 17 luglio chi volesse partecipare alla campagna, stampando manifesti da affiggere nei luoghi che ritiene più consoni, può scrivere alla mail: sognogiglibianchi@gmail.com