Prossimo futuro n. 18  12 – 18 Aprile

12.04.2021 - Italia - Redazione Italia

Prossimo futuro n. 18  12 – 18 Aprile
(Foto di https://www.facebook.com/laudatosii/)

Bollettino di informazione della redazione di Pressenza sugli eventi della prossima settimana.

Mandare le segnalazioni entro la domenica precedente a redazioneitalia@pressenza.com

Tutti i giorni 15 minuti di relax

La Piccola Scuola di Pace, in collaborazione col Centro Studi Umanisti “TiConZero” offre  un’altra Pillola di Nonviolenza per questo lockdown

15 minuti di relax, ogni giorno, alle 18.45 per fare insieme un relax secondo le tecniche di Autoliberazione

Un modo per staccare brevemente dalla vita quotidiana, prendersi uno spazio per rilassarsi, meditare, centrarsi, respirare.

Per info e per il link zoom : olivier.turquet@gmail.com

 

Lunedì 12 aprile Oltre la strada

“Reti di sfruttamento e criminalità organizzata”, un webinar organizzato da ‘Oltre la strada’ : appuntamento con Stefano Orsi, magistrato della Procura Generale presso la Corte di Appello di Bologna. Il Progetto Oltre la Strada della Regione Emilia-Romagna presenta due webinar nell’ambito dell’iniziativa “Costruire futuro rievocando tracce: riconoscimento, partecipazione e nuove narrazioni”. Dopo il primo incontro  sul benessere dei migranti e sfruttamenti multipli, il secondo appuntamento è previsto lunedì 12 aprile sulle reti di sfruttamento e criminalità organizzata. Oltre la strada dialoga con Stefano Orsi su “Reti di sfruttamento e criminalità organizzata” Lunedì 12 aprile – ore 10-12 in diretta streaming su Facebook – Centro Interculturale Zonarelli Bologna e sul sito http://www.comune.bologna.it/centrozonarelli/ . Apertura: Susanna Zaccaria, Assessora al contrasto alle discriminazioni, lotta alla violenza e alla tratta sulle donne e sui minori del Comune di Bologna. Relatore: Stefano Orsi, magistrato della Procura Generale presso la Corte di Appello di Bologna. Conduzione a cura di Consuelo Bianchelli, progetto Oltre la strada – Cooperativa Sociale Società Dolce e Ass. Casa delle donne per non subire violenza ONLUS.

 

Senza agricoltura contadina non ci sarà mai transizione ecologica
lunedì 12 ore 15:30 – Seminario in diretta pagina FB “Centro Internazionale Crocevia”

L’incontro vuole essere un momento per ricordare ai parlamentari l’importanza della proposta di legge per l’agricoltura contadina, anche come mezzo per il raggiungimento della transizione ecologica che si vuole mettere in campo.

La Commissione Agricoltura sta facendo passi indietro cercando di ridiscutere la proposta nella Commissione Agricoltura utilizzando la scusa della nuova formazione di governo. Con questo incontro vogliamo ribadire l’importanza di portare avanti la proposta di legge e della sua discussione alla Camera per arrivare ad un testo finale.

Il Decennio delle Nazioni Unite per l’Agricoltura Familiare (2019-2028) ha da poco adottato il suo Piano di Azione Globale che si traduce in sette pilastri che servono ad indicare gli elementi e gli strumenti che servono a sostenere questo tipo di agricoltura familiare … un’opportunità unica per garantire la sicurezza alimentare, migliorare gli stili di vita nelle aree rurali, gestire meglio le risorse naturali, proteggere l’ambiente e raggiungere lo sviluppo sostenibile. Inoltre, si riconosce l’importanza dei saperi tradizionali custoditi dall’agricoltura familiare e la cura della terra: gli agricoltori familiari sono gli agenti del cambiamento di cui abbiamo bisogno per raggiungere la Fame Zero, un pianeta più equilibrato e resiliente, e gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile. [per info qui ]

 

Martedì  13 aprile h. 18 Teresa Mannino alla Casa delle Donne

In tempi gravi, tristi e confusi, la comicità è uno strumento prezioso per continuare a esercitare l’arte della critica. Abbiamo chiesto a Teresa Mannino, stand up comedian, di spiegarci da dove muove la tecnica sottile del far pensare ridendo o del far ridere pensando.

Che la comicità sia proprio questo: una superficie riflettente e implacabile cui non si sfugge, perché impedisce il riparo della retorica, blocca la via d’uscita dei buoni sentimenti, rivela la pochezza dell’indignazione, ma anche il cinismo o la depressione di chi non vede alternative?

Ne parleremo con Teresa Mannino che, come la poeta polacca Wislawa Szymborska, “nell’eccessiva serietà vede sempre qualcosa che fa un po’ ridere”. Dialoga con lei Maria Nadotti.

Per prenotarsi sulla piattaforma Zoom: www.casadonnemilano.it/prenotazioni-webinar.

 

Sanguina ancora: una ferita che non smette di sanguinare

martedì 13 ore 18:30 – Online FB  Live    

Prima nazionale in diretta dalla pagina di Modusvivendi di Palermo con Paolo Nori, in occasione dell’uscita di “Sanguina ancora” edito da Mondadori. Con l’autore dialoga Fabrizio Piazza.

«Tutto comincia con Delitto e castigo, un romanzo che Paolo Nori legge da ragazzo: è una iniziazione e, al contempo, un’avventura. La scoperta è a suo modo violenta: quel romanzo, pubblicato centododici anni prima, a tremila chilometri di distanza, apre una ferita che non smette di sanguinare. “Sanguino ancora. Perché?” si chiede Paolo Nori, e la sua è una risposta altrettanto sanguinosa, anzi è un romanzo che racconta di un uomo che non ha mai smesso di trovarsi tanto spaesato quanto spietatamente esposto al suo tempo. Se da una parte Nori ricostruisce gli eventi capitali della vita di Fëdor M. Dostoevskij, dall’altra lascia emergere ciò che di sé, quasi fraternamente, Dostoevskij gli lascia raccontare. Perché di questa prossimità è fatta la convivenza con lo scrittore che più di ogni altro ci chiede di bruciare la distanza fra la nostra e la sua esperienza di esistere».

Percorso di autotrasformazione

MARTEDÌ DALLE ORE 21:00 ALLE 22:00 – 

Questo percorso di cinque incontri vuole essere un insieme di pratiche e procedimenti per l’autotrasformazione personale.

E’ indicato:

  • per chi sente l’impulso di operare nel sociale in maniera nonviolenta, per superare dolore e sofferenza in sé stesso e nelle persone intorno, fino ad arrivare ai limiti estremi dell’umanità;
  • per chi si rende conto di avere dei limiti, a volte inspiegabili, che gli impediscono di agire come vorrebbe;
  • per chi desidera migliorarsi, insieme ad un gruppo di amici con la stessa intenzione, che possano aiutarsi ad individuare gli elementi su cui lavorare.

Per ulteriori informazioni e per partecipare al webinar è necessario scrivere alla mail: info@casaumanista.org

 

Mercoledì 21 Aprile  Olinto Marella

una serata in compagnia di don Giovanni Nicolini, per approfondire insieme la figura di padre Marella , personalità scomoda per la gerarchia ecclesiale veneta che lo sospese a divinis, ma che ha dedicato la sua vita ai poveri e che per loro ha fatto molto a Bologna. I due aspetti su cui sarà focalizzata la serata sono la Paternità e la Povertà, temi che toccano concretamente il quotidiano. L’incontro si terrà on-line mercoledì 21 Aprile alle ore 20:45 e sarà trasmesso sul canale YouTube della parrocchia di San Vincenzo De’ Paoli, al seguente link: https://youtu.be/d4AVOB_BTew  

 

La storia e le stagioni

giovedì 15aprile – ore 17.30 – In diretta sulla nostra Facebook di BiblioteCanova (facebook.com/bibliotecanova)

Alessandro Vanoli, storico e scrittore di storie sulla storia presenta il suo ultimo lavoro, una quadrilogia di libri su stagioni e storia dal punto di vista delle stagioni.

Insieme all’autore e Olivier Turquet, della Piccola Scuola di Pace “Gigi Ontanetti”. La quadrilogia è in corso di pubblicazione presso la Casa Editrice Il Mulino (https://www.mulino.it/isbn/9788815285898)

 

 

 

Giovedì 15 aprile  Oscar Romero  

Tra la fine degli anni Settanta e i primi anni Ottanta, El Salvador, piccolo paese latinoamericano, diviene famoso in tutto il mondo, in quanto si trova ad essere una pedina fondamentale nei contrasti fra le superpotenze mondiali impegnate nella guerra fredda. Lunedì 24 marzo 1980, verso le ore 18,25, mentre stava celebrando la Messa, l’arcivescovo di San Salvador, Oscar Arnulfo Romero, è colpito al cuore da un colpo di arma da fuoco. La sua opera di evangelizzazione e promozione umana, oggi sempre più riconosciuta e valorizzata, trovò ostacoli enormi. Fu osteggiata violentemente dal potere politico, da quello economico e in parte da quello ecclesiale. Dal 14 ottobre 2018 è iscritto nell’albo dei Santi.  Papa Francesco nel 23 maggio 2015 ai pellegrini del Salvador, disse: “Il martirio di monsignor Romero non fu solo nel momento della sua morte: iniziò con le sofferenze per le persecuzioni precedenti alla sua morte e continuò anche posteriormente”. Romero, “una volta morto – ero giovane sacerdote e ne fui testimone – fu diffamato, calunniato, infangato. Non parlo per sentito dire. Ho ascoltato queste cose”, ha detto il Papa. Romero è una figura universale per credenti e non credenti. Una personalità storica della stazza di Gandhi, Martin Luther King, Nelson Mandela…                                                                                                                   Giovedì 15 alle ore 21 incontro  su “Santo Romero testimone e martire per i poveri per la giustizia e la pace” , promosso da Pax Christi Bologna , con don Alberto Vitali  (responsabile della Pastorale dei Migranti e parroco di Santo Stefano Maggiore, chiusa nel 1981 e oggi parrocchia personale dei migranti, assistente ACLI, e di Pax Christi Milano), Lucia Capuzzi (giornalista di Avvenire, esperta di questioni internazionali, in particolare di America Latina),Gianni Beretta (giornalista della tv svizzera italiana, corrispondente per il Manifesto, Radio Popolare e Panorama. Regista del film in dvd distribuito dalla San Paolo “Il Risarcimento – Oscar Romero”). l’incontro si svolge online, collegarsi al canale Youtube di Pax Christi Bologna: https://www.youtube.com/results?search_query=Punto+pace+bologna                                             

Per chi volesse fare domande ai relatori inviarle a:  puntopacebo@gmail.com

 

Assemblea pubblica verso il PRIMO MAGGIO – Proseguiamo il percorso per un reddito nella pandemia – venerdì 16 ore 17:30 – diretta online su piattaforma ZOOM

Le recenti mobilitazioni, a partire dalla Assemblea nazionale dello scorso 30 gennaio, sono state una tappa importante del percorso di lotta intersindacale per il reddito durante la pandemia promosso da ADL Cobas, CLAP e SIAL Cobas. Le mobilitazioni dei riders, dei lavorator* della logistica e dei trasporti, delle maestranze dello spettacolo e del mondo della scuola, organizzate anche con realtà quali Priorità alla scuola, Cobas della scuola e del trasporto locale, hanno dimostrato con forza l’esistenza di una composizione di classe disponibile a battersi per diritti universali. «Nelle ultime mobilitazioni – dall’8 marzo alle straordinarie giornate del 26 e del 27 marzo 2021 – abbiamo visto la partecipazione alle lotte di componenti molto eterogenee, ma la convergenza non significa omogeneizzazione. Si tratta di percorsi organizzativi distinti e autonomi, che però possono trovare un terreno comune nelle rivendicazioni di redistribuzione, riduzione del tempo di lavoro e trasformazione sostenibile della creazione di ricchezza. Redistribuzione della ricchezza significa una combinazione di aumenti salariali e potenziamento del welfare che vada oltre il vicolo cieco dell’opposizione tra salario e sostegni al reddito. La riduzione dell’orario lavorativo è un passo per ridurre la stessa necessità di creare nuova occupazione a tutti i costi. La sostenibilità è davvero tale se si inscrive in una prospettiva di alternativa sistemica». [L’assemblea si svolgerà sulla piattaforma ZOOM. Troverete il link su questo evento

 

Prospettive e condizioni per il settore culturale e creativo nel PNRR

venerdì 16 ore 10:00 – Online: bit.ly

Con il 𝗰𝗶𝗰𝗹𝗼 𝗱𝗶 𝗽𝗿𝗼𝗴𝗿𝗮𝗺𝗺𝗮𝘇𝗶𝗼𝗻𝗲 𝟮𝟬𝟮𝟭𝟮𝟬𝟮𝟳 e 𝗡𝗲𝘅𝘁 𝗚𝗲𝗻𝗲𝗿𝗮𝘁𝗶𝗼𝗻 𝗘𝗨 (1.800 Mld Euro), la UE punta ad agire da catalizzatore rispetto alle politiche nazionali su obiettivi strategici di sviluppo sostenibile. Allo stato attuale, il piano degli interventi del governo italiano prevede risorse dotazioni finanziarie importanti per la cultura, privilegiando gli obiettivi della transizione digitale e della transizione verde e della sostenibilità ambientale. Il piano prevede la riqualificazione di grandi attrattori culturali, la rimozione delle barriere fisiche e sensoriali negli archivi, nei musei, nelle librerie statali, un vasto programma di digitalizzazione, interventi di rigenerazione urbana e rurale a base culturale, di azioni a sostegno degli operatori culturali nella transizione digitale ed ecologica.

Quali sono le opportunità, i vincoli e le condizioni di accesso previste dal PNRR e dai Regolamenti attuativi?

Per partecipare vai all’evento

“Riace. Musica per l’umanità”. Un nuovo umanesimo integrale contro ogni legge ingiusta

17 aprile 2021 ore 17:30

Online with Facebook Live ()

La vicenda di Riace ha portato all’attenzione dell’opinione pubblica alcuni interrogativi che, in un periodo come quello che stiamo vivendo, non possono più essere ignorati. Le leggi devono essere sempre rispettate, anche quando ingiuste, oppure la disobbedienza civile può ancora incidere sulla nostra società? Riace e il suo sindaco hanno offerto un modello di convivenza pacifica e plurale, oltre che virtuosa per il territorio.
Ne parliamo con i curatori del volume, Laura Tussi e Fabrizio Cracolici, e alcune delle figure che, negli ultimi anni, si sono contraddistinte per il loro impegno civile, padre Alex Zanotelli e Alfonso Navarra. Musica di Resistenza di Renato Franchi.

Il ricavato del libro Riace, Musica per l’Umanità sarà devoluto al progetto in aiuto dei bambini farfalla di Gaza

 Ecologia, Libertà di Informazione, di Stampa e di Espressione

sabato 17 ore 10:00 – Generazioni Future, Soc. Coop. di mutuo soccorso “Stefano Rodotà”, Comitato di Liberazione 

Nel quadro tematico generale su “Beni Comuni – La sfida delle generazioni presenti” si terrà il terzo appuntamento dell’anno corrente con il Forum intergenerazionale TRAMANDARE. Partecipano: Fabrizio AROSSA (Avvocato allo studio Freshfields BruckhausDeringer), Edoardo GAGLIARDI (Filosofo e giornalista a ByoBlu, TV indipendente italiana), Marta PETTOLINO, (Docente all’Università di Torino, Direttrice responsabili della testata online The SocialPost.it), Igor STAGLIANÒ (Giornalista, Direttore de Italia Libera, giornale digitale di informazione e partecipazione attiva). Modera: Gilda FARRELL. [diretta online piattaforma-Zoom, per info vedi evento]

 

 La Terra di Nessuno è anche mia

Genova, sabato 17 ore 16.00 – Piazza De Ferrari –  CSOA Terra Di Nessuno 

Presidio in difesa del C.S.O.A. TERRA DI NESSUNO e di tutti gli spazi autogestiti della città. Gli organizzatori vogliono portare nella piazza simbolo di Genova «i valori ed i progetti che la città perderebbe se venisse attuato lo sgombero del centro sociale ora presente al Lagaccio nell’area di via Bianco 4 per far posto all’insediamento di una fantomatica isola ecologica. Se sei di Genova – scrivono nel comunicato di convocazione – , sai cosa sono le realtà autogestite e sai quanto, ognuna con le sue sfaccettature, costituisca parte del tessuto sociale e dell’identità storica di questa città… ci troviamo a difendere il Terra di Nessuno, una realtà libera, pubblica e aperta a tutti, sotto attacco da parte di una giunta che nella tempesta in cui ci troviamo non trova di meglio da fare che perseguitare spazi di aggregazione per puro odio ideologico. Questa purtroppo a Genova non è l’eccezione, il pericolo riguarda tutti gli spazi autogestiti, a discapito di collettivi, associazioni e cittadini che negli anni hanno cercato di tenere vivi i valori di condivisione, solidarietà e inclusione In questi preziosi luoghi di socialità, crescita e cultura». Concludono, appellandosi alla cittadinanza genoana: «Se non accetti tutto questo, se pensi che il TDN e gli spazi di aggregazione debbano restare liberi e non diventare strumento di profitto e speculazione ma luoghi di autogestione contro le imposizioni, scendi con noi in piazza De Ferrari il 10 aprile!

info/evento

 

Koinonia incontra Bianca Benvenuti

Domenica 18 aprile alle 18:30 incontreremo Bianca Benvenuti, Advocacy Officer di Medici Senza Frontiere, da poco rientrata da una missione in Libia come responsabile degli affari umanitari.

A Tripoli, ha lavorato fianco a fianco con le equipe mediche di Medici Senza Frontiere, che assistono i migranti chiusi nei centri di detenzione gestiti dal governo libico.

Cercheremo di approfondire e comprendere con l’aiuto di Bianca Benvenuti l’attuale situazione dei campi profughi della Libia, Paese la cui storia da sempre si intreccia a quella italiana.

Per ricevere il link dell’incontro scrivere a koinonia@fastwebnet.it

 

https://meet.google.com/zto-cpjj-tbo

Categorie: Cultura e Media, Europa
Tags:

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Search

Racconti della Resistenza

Racconti della Resistenza

Il canale Instagram di Pressenza

Catalogo dei Documentari

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

xpornplease pornjk porncuze porn800 porn600 tube300 tube100 watchfreepornsex

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.