Basta dare la colpa agli abiti

09.03.2021 - Alessio Di Florio

Basta dare la colpa agli abiti
(Foto di Movimento Contro Ogni Violenza sulle Donne)

Di Ilaria Di Roberto

Quando ti scagli imperativamente contro una donna dicendole “copriti”, “abbi un pò di decoro!”, “abbi pudore!”, “vestiti come una ragazza per bene”, in realtà le stai dicendo che nel caso in cui qualcuno tentasse di molestarla o nel peggiore dei casi di stuprarla, la colpa finirebbe per essere inevitabilmente sua.
Le stai dicendo che “visto che lì fuori c’è una quantità innumerevole di predatori”, le donne in qualità di “vittime perpetue”, dovrebbero condizionare la propria vita sulla base degli impulsi sessuali di chi detiene il potere. Le stai dicendo che evitando un certo tipo di abbigliamento, il rischio di essere stuprata diminuirebbe del 90%.

Tutto questo, senza averne la benché minima certezza, senza testare l’infallibilità delle tue congetture. Le stai mentendo e lo stai facendo propagandando un retaggio culturale, fondato su degli stereotipi secondo i quali “la donna è quella che se la cerca” e “l’uomo è predatore”. Pertanto, in virtù di tali forme mentis, dovremmo determinare le nostre scelte sulla base della “presunta innocenza” del maschio etero medio. Le stai dicendo che la volgarità di una donna (attenzione, parlo di donne, non conosco uomini che abbiano mai corso il rischio di risultare “volgari”) si erige sulla malizia contenuta negli occhi di chi la guarda; che la colpa è della camicetta succinta, del leggins aderente, del reggiseno sotto la magliettina trasparente, di un jeans scosciato.

Di tutti, eccetto che dello stupratore.
Di tutti, a eccezione di chi commette il reato.

Ora, al di là di ogni ipotetica forma mentis, dalla quale fatichiamo copiosamente a prendere le distanze, siamo consapevoli che non funzioni esattamente così. Siamo consapevoli che gli occhi che temiamo tanto, sono quelli di sanguinari nemmeno troppo degni di stare al mondo: stiamo parlando di uomini privi di attributi che nonostante gli anni di lotta per l’emancipazione femminile non riescono ancora a recidere il proprio corredo genetico dall’erronea convinzione di vantare un primato sui nostri corpi.

Ogni volta che dite ad una donna di coprirsi, non solo la state colpevolizzando, cercando erroneamente di venir meno al principio di autodeterminazione femminile, ma le state servendo su un piatto d’argento l’illusione che una sovrastruttura ideologica, culturale e sociale fondata sull’idillio della supremazia maschile, possa smettere di dominare SOLO nel caso in cui donna, decida di aprire il proprio guardaroba per indossare qualunque cosa venga socialmente riconosciuta PUDICA, CRISTIANA, DECOROSA o che comunque si collochi entro i limiti massimi della “non-stuprabilità”.

Non siamo bambole nelle mani di uomini assetati di sesso e potere. Non abbiamo bisogno di essere educate. Non abbiamo bisogno che qualcuno ci insegni ad aumentare le nostre difese immuno-sociali, onde EVITARE che su di noi vengano perpetrate altre violenze.
Paradossalmente, dietro il vostro intento “benefico” non si nasconde altro che il vacuo tentativo di insegnare alle donne a convivere con le proprie catene. Non a liberarsene.

Donne, tornate ad avere il controllo sui vostri corpi! Tornate a scegliere per voi stesse ed in funzione di quel principio chiamato “libero arbitrio”! Liberatevi dal “code dress” della vostra morale! Tornate a decidere cosa sia meglio per voi e non fatelo sulla base di un retaggio! Non fatelo perché qualcuno vi convince che sia giusto così, nè ancor meno perché “il mondo va avanti in questo modo da sempre, quindi teniamocelo”.

Tornate a manifestare voi stesse come ritenete più opportuno: slacciatevi dai vincoli, da ogni convinzione limitante, da ogni ipotetico savoir-faire che incastona le vostre menti.

Liberatevi!

E fatelo anche in onor di chi, preserva e difende le proprie catene con vigore.

Ilaria di Roberto, ex vittima di violenza e cyberbullismo, attivista femminista radicale, scrittrice.

Fonte: Movimento Contro Ogni Violenza sulle Donne https://www.movimentodonne.com/basta-dare-la-colpa-agli-abiti/

Categorie: Genere e femminismi
Tags: , , , , ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Search

Racconti della Resistenza

Racconti della Resistenza

Il canale Instagram di Pressenza

Catalogo dei Documentari

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

xpornplease pornjk porncuze porn800 porn600 tube300 tube100 watchfreepornsex

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.