“Il Sindacato Unico delle Telecomunicazioni dell’Uruguay (Sutel) ha denunciato questo sabato che l’Esecutivo presieduto da Luis Lacalle Pou, intende annientare i progetti del settore per indebolire il lavoro pubblico e privatizzare l’azienda. Sutel afferma che la legge sulla considerazione urgente (LUC) e la nuova legge sui media cercano di indebolire l’ente e metterlo in una posizione di svantaggio competitivo rispetto alle grandi multinazionali”. segnala un comunicato del sindacato.

“La nuova legge sui media deride la decisione del nostro popolo che nel 1992 e nel 2001 era molto chiara alle urne e con il suo voto in difesa del patrimonio nazionale e della sovranità”, denuncia Sutel. Il sindacato fa riferimento al referendum del 1992 che abrogò la principale legge di privatizzazione.

L’Unione ha avvertito che Lacalle Pou pensa di applicare metodi analoghi a quelli dei governi del Partito Nazionale e del Partito Colorado, che hanno cercato di distruggere l’azienda pubblica e di consegnarla alle multinazionali a scapito della sovranità popolare.

A seguito delle denunce dei lavoratori, i parlamentari del Frente Amplio hanno detto che veglieranno su qualsiasi tentativo dell’Esecutivo di presentare in Senato e Camera dei deputati la proposta di nuova Legge sui media.

https://www.telesurtv.net/news/uruguay-sindicato-alerta-privatizacion-telecomunicaciones-20210220-0023.html