Ancora una volta l’accusa di “favoreggiamento dell’immigrazione clandestina” viene usata per reprimere e criminalizzare le donne e gli uomini che lottano contro il razzismo di strada e di stato e che vogliono far luce su quanto sta avvenendo nei Balcani

Nessuna legge ci convincerà mai che alcune donne e alcuni uomini rispetto ad altri sono illegali.

Nessuna legge ci convincerà mai che il diritto a spostarsi è solo di alcuni e non di altri.

Nessuna legge ci convincerà mai che le persone sono divise in due categorie: chi ha diritto a vivere e chi no.

Per questo, senza alcun dubbio, esprimiamo piena e totale solidarietà a Lorena Fornasir, Gian Andrea Franchi e tutto il collettivo di Linea d’ombra. Donne e uomini attivisti che da anni sostengono concretamente e quotidianamente le persone migranti della rotta balcanica e dei campi in Bosnia. Che cercano di denunciare e far luce su quanto avviene al di qua e al di là dei confini dell’Unione Europea.

Luoghi troppo spesso teatri di violenze, abusi e violazioni delle leggi e dei trattati internazionali.

Per questo oggi non abbiamo nessun dubbio: totale solidarietà a Lorena, Gian Andrea e Linea d’Ombra.

Saremo sempre con voi

ForumAntirazzistaPalermo