Il progetto “GAU – Gallerie Urbane ” torna a Roma portando 75 nuove opere di street art, disegnate su altrettante campane per la raccolta differenziata del vetro.

Le opere, realizzate grazie al contributo di 15 artisti, riaffermano il concetto di arte come bene comune accessibile a tutti, con un occhio di riguardo all’importanza del riciclo, che si inserisce nell’ottica di una più ampia responsabilizzazione verso lo spazio condiviso e la gestione della città.

L’iniziativa, realizzata tra Viale Gregorio VII, Circonvallazione Cornelia e via Baldo degli Ubaldi, è l’ultima tappa di un percorso già avviato nel 2017 a Centocelle e proseguito nel 2019 a Torpiganttara.

Un vero e proprio museo a cielo aperto fruibile a tutti i passanti che GAU consegna alla città grazie alla collaborazione con Alessandra Carloni – Controllo Remoto – Gojo – Moby Dick -Kenji – DesX – Matteo Brogi – Napal Naps – Point Eyes (Yest + Er Pinto) – Hoek – Eliseo Sonnino – Karma Factory (Wuarky + Nemea) – Lola Poleggi – Arash – Umanamente in Bilico.

GAU è promosso da Progetto Goldstein, da un’idea di Fabio Morgan, con la direzione artistica e la curatela Alessandra Muschella, e la direzione del medio-metraggio affidata a Marta Franceschelli. Progettazione di E45 in collaborazione con Dominio Pubblico.

Il progetto è vincitore dell’Avviso Pubblico Contemporaneamente Roma 2020-2021-2022, fa parte di ROMARAMA 2020 il palinsesto culturale promosso da Roma Capitale, ed è realizzato in collaborazione con SIAE”