Sanità privata, protesta contro il San Raffaele di Milano

18.11.2020 - Redazione Milano

Sanità privata, protesta contro il San Raffaele di Milano
(Foto di Brigata di solidarietà popolare Milano sud)

La Brigata di solidarietà popolare Milano sud ha manifestato oggi con cartelli e striscioni davanti all’Ospedale San Raffaele di Milano per denunciare come la sanità privata convenzionata tragga profitto dall’emergenza sanitaria, mentre la sanità pubblica fatica a rispondere adeguatamente ai bisogni della popolazione.

E’ di qualche giorno fa la notizia che per i pazienti covid l’azienda ospedaliera del gruppo ospedaliero San Donato ha organizzato visite a domicilio al costo di 450 euro e colloqui telefonici e online a 90 euro. L’azienda sanitaria offre a domicilio, e a pagamento, esami fondamentali per tenere sotto controllo il virus che nella sola Regione Lombardia ha ucciso quasi 20 mila persone, mentre – secondo i dati diffusi dall’agenzia di stampa AGI – sarebbero solo 46 le Usca (Unità speciali di continuità assistenziale) attivate in Lombardia rispetto alle 200 preventivate. Prelievo ematico, radiografia toracica e misura della saturazione solo per chi se li può permettere, insomma.

“In Lombardia gli ospedali privati convenzionati ricevono il 40% dei fondi pubblici*, sottraendo risorse alla sanità pubblica. Ma così la salute non è più un diritto inalienabile per ogni persona, ma un privilegio elitario riservato a pochi, in pieno contrasto con quanto è scritto nella nostra Costituzione – dichiarano gli attivisti e le attiviste della Brigata di solidarietà popolare Milano sud, che da marzo scorso fornisce in collaborazione con Emergency la raccolta e distribuzione di cibo e beni di prima necessità alle persone più bisognose del quartiere, oltre a fornire servizi a bassa soglia.

“Ancora una volta contestiamo le politiche sanitarie del governo della Regione Lombardia. Il San Raffaele è uno dei tanti ospedali privati che rappresentano la cosiddetta ‘eccellenza’ lombarda, una eccellenza che lucra sulle malattie e sui malati. In un periodo di crisi economica, sociale e finanziaria abbiamo bisogno di una sanità pubblica e gratuita, accessibile e laica, una sanità che guardi al bene collettivo e alla cura delle persone più bisognose e fragili”.

* “Non sta andando tutto bene – Dossier collettivo sulla pandemia nel bresciano”

Categorie: Comunicati Stampa, Europa, Salute
Tags: , , , , ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Search

Racconti della Resistenza

Racconti della Resistenza

Il canale Instagram di Pressenza

Catalogo dei Documentari

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

xpornplease pornjk porncuze porn800 porn600 tube300 tube100 watchfreepornsex

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.