Viaggio per diventare un essere umano migliore: guardando alle parti e al tutto

01.05.2020 - Redazione Italia

Viaggio per diventare un essere umano migliore: guardando alle parti e al tutto
(Foto di Engin Akyurt da Pixabay)

Il “viaggio per diventare un essere umano migliore” del Dr. Parimal Merchant, membro del Movimento Umanista indiano dal 1980, continua con questa seconda “puntata” della serie.

Eravamo a un ritiro. Lontani dal trambusto della routine quotidiana: niente telefoni, niente giornali, ripetendo un mantra – quando sono in ritiro, sono in ritiro – più volte.  Facemmo un esercizio mentale per rilassare il corpo e la mente. Riducendo le distrazioni, ora potevamo concentrarci sull’argomento. All’inizio pensavo fosse semplice: condividere le nostre esperienze nel chiederci “a che scopo” ed esplorare l’essenza, il significato di qualsiasi cosa stessimo facendo. C’era un’indicazione: quello che stiamo facendo con le parti possiamo farlo anche con il tutto? Ero perplesso. Poi arrivò un chiarimento: anche se è bene esplorare il significato delle diverse cose che facciamo, possiamo porci la stessa domanda sulla nostra stessa vita? “Perché no?”, è stata la mia risposta immediata.

Ma lentamente il significato della frase si è fatto strada. Non ci avevo mai pensato da questa angolazione. La parola “vita” sembrava troppo pesante e filosofica. Pensare alla mia vita sembrava una cosa molto grande. Dobbiamo vivere la vita o pensare alla vita? Non è il campo dei filosofi o dei guru spirituali, o della religione, o semplicemente un argomento per gli anziani? Essendo in ritiro, ero in pace con me stesso. Tutti intorno a me erano anch’essi in uno stato d’animo riflessivo. La situazione era congeniale per fare il grande passo. Come tutti gli altri, trovai un posto isolato, mi sedetti lì da solo e iniziai a riflettere. Per cosa sto vivendo? Qual è il senso della mia vita?

Mi è venuta in mente la dichiarazione di un amico. Ha messo in relazione la vita con un gelato: goditelo prima che si sciolga. Non è così?  La vita non è per godersi la vita?  Mangiare, bere, ballare e divertirsi. Ma nella mia vita quotidiana mi trovo di fronte a tante sfide, tensioni e persino frustrazioni che raramente mi piacciono. Sto vivendo la vita in modo sbagliato? Poi è apparso un dubbio: non sembra una risposta troppo banale? Il senso della vita non può essere solo godersi la vita. Ci deve essere qualcosa di più. Il pensiero “necessario ma non sufficiente” continuava a risuonare nella mia mente.

Ho esplorato ulteriormente. Riuscivo a pensare alla vita che mi circondava. I bambini che nascono, crescono, la scuola, l’università, il college, il lavoro, gli affari, il matrimonio, avere figli, crescerli, invecchiare e morire. Intanto, e per tutto il corso della vita, la lotta per essere più grande e migliore sotto tutti gli aspetti, ma con un sottofondo di tensione. La vita potrebbe essere solo una corsa al rialzo, da un palo all’altro, fino alla “fine”? Anche se questo può catturare gli aspetti esterni della vita di molte persone, non può essere una risposta al “perché” della vita. Mentre la nascita e la morte sono una realtà, ci deve essere un significato nel modo in cui si vive tra le due cose.

Mi sono ricordato di un discorso religioso a cui avevo partecipato. L’oratore diceva qualcosa sulla vita che allora non mi interessava molto. Diceva che lo scopo della vita è raggiungere Dio. È liberarsi dal ciclo delle molteplici nascite. Allora non lo capivo molto e anche adesso, quando ci penso, non riesco a capirne il senso. Mi sono reso conto che questa domanda apparentemente semplice ha sollevato molte questioni mai affrontate prima in vita mia.

Poi, tutti noi ci riunimmoin una sala e ci scambiammo le nostre riflessioni. Ci rendemmo conto che si trattava di una domanda difficile, senza risposte facili in vista. Ma convenimmo anche sul fatto che si trattava di una domanda importante su cui dovevamo riflettere.

Non ho trovato la risposta, ma ho capito con certezza che stavo andando avanti nel mio viaggio per diventare un essere umano migliore.

Parimal Merchant Volontario Umanista

Categorie: Asia, Umanesimo e Spiritualità
Tags: , ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Cerca

Il canale Instagram di Pressenza

 

Solidarietà ai tempi del Coronavirus

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.