Extinction Rebellion: il documento anti-terrorismo della polizia è “grossolano, controverso e pericoloso”

21.01.2020 - Extinction Rebellion

Quest'articolo è disponibile anche in: Inglese, Spagnolo

Extinction Rebellion: il documento anti-terrorismo della polizia  è “grossolano, controverso e pericoloso”
(Foto di https://rebellion.earth/)

Il manifesto con l’elenco dei gruppi nel Regno Unito rispetto a cui la polizia sta dicendo alla gente di “correre a nascondersi” è totalmente folle. Purtroppo non è sorprendente. [1]

Il documento di orientamento chiarisce che non tutti i segni e i simboli sono di interesse per l’antiterrorismo, ma se è così, perché includerli in un documento antiterrorismo?  Secondo questo documento chiunque interagisca con Greenpeace o UK Uncut è comunque tecnicamente un terrorista…

Questo non è altro che puntare il dito contro chiunque la pensi diversamente dal “business as usual” – che sta portando l’umanità alla tomba – e fare di ogni erba un fascio. L’effetto agghiacciante è far sì che le persone si sentano sotto controllo, sorvegliate e pressate, che si sentano estranee, che si vergognino o che abbiano paura di parlare apertamente delle cose a cui tengono, come l’ambiente e il mondo che ci circonda. Negli ultimi mesi abbiamo visto casi di persone che sono state bandite dalle conferenze politiche, a cui è stato chiesto di tacere sul lavoro e che sono state indagate dai datori di lavoro per aver parlato contro la politica aziendale e per aver preso giorni di ferie per scioperare.

Questa schedatura di persone comuni – nonni, medici, donne incinte, autisti di autobus, rabbini e altro ancora – preoccupate per l’ambiente è profondamente inquietante e le mette a rischio in un momento in cui la società ha bisogno di unirsi e di affrontare l’emergenza climatica ed ecologica.

Paul Stephens, ex sergente investigativo della Polizia Metropolitana che ha lavorato per 34 anni nella tutela delle persone ha dichiarato:  “La polizia deve stare molto attenta in questo momento. Si stanno comportando in modi che influenzano le persone a livello politico pubblicando documenti che possono dissuadere i giovani dal protestare pacificamente per salvarsi la vita“.

George Ferguson – ex sindaco di Bristol, insignito dell’onorificenza di commendatore ed ex presidente del RIBA (Royal Institute of British Architects), ha detto: “Mi fa ribollire il sangue vedere Extinction Rebellion, Greenpeace e altre campagne vitali per il clima accomunate a odiose organizzazioni estremiste. Questo è un abuso oltraggioso delle misure anti-terrorismo,  un assalto alla nostra democrazia ed è profondamente fuorviante per le scuole e i giovani“.

[1] https://rebellion.earth/wp/wp-content/uploads/2020/01/Counter-terrorism-poster.pdf / https://www.theguardian.com/uk-news/2020/jan/17/greenpeace-included-with-neo-nazis-on-uk-counter-terror-list

 

Categorie: Comunicati Stampa, Ecologia ed Ambiente, Europa
Tags: , , , , ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

DIRETTA mobilitazioni ogni giorno a Santiago 18.02.20

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

Chiudiamo le pagine di chi spegne i sorrisi

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.