Open Arms, disposto il sequestro della nave e lo sbarco dei migranti

20.08.2019 - Agenzia DIRE

Open Arms, disposto il sequestro della nave e lo sbarco dei migranti
(Foto di agenzia Dire)

La decisione della procura di Agrigento

Disposto il sequestro della nave Open Arms, ferma davanti all’isola di Lampedusa, e lo sbarco dei migranti a bordo. La decisione è della Procura di Agrigento guidata da Luigi Patronaggio, che oggi è salito a bordo della nave con due medici per un’ispezione. Il provvedimento verrà notificato dalla Capitaneria di porto e dalla guardia di finanza.

La Procura ha aperto un fascicolo a carico di ignoti per rifiuto di atti d’ufficio e omissione. Si tratta di ipotesi di reato previste dall’articolo 328 del codice penale. “Il pubblico ufficiale o l’incaricato di un pubblico servizio, che indebitamente rifiuta un atto del suo ufficio che, per ragioni di giustizia o di sicurezza pubblica, o di ordine pubblico o di igiene e sanità, deve essere compiuto senza ritardo, è punito con la reclusione da sei mesi a due anni”, recita l’articolo.

OPEN ARMS: L’INCUBO È FINITO

“L’incubo è finito”. Lo scrive Open Arms su Twitter confermando il sequestro preventivo della nave ferma davanti a Lampedusa e lo “sbarco immediato” di tutte le persone, decisi dalla Procura di Agrigento. “Le 83 persone a bordo riceveranno assistenza immediata a terra”, spiega la Ong.

 

Categorie: Europa, Migranti
Tags: , , ,

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.