A scuola di Comunità: un altro passa avanti

11.07.2019 - Gianfranco Malagola - Redazione Italia

A scuola di Comunità: un altro passa avanti

Il 16 luglio si terrà alla Colonia Elioterapica di Germignaga la seconda assemblea della Comunità Operosa Alto Verbano: si inizierà a parlare di co-progettazione e di laboratori d’area.

Stiamo vivendo un periodo di grandi cambiamenti, in cui il paradigma novecentesco capitale-lavoro, con lo Stato in funzione di mediazione, è ormai un mero ricordo. La fabbrica sparisce o comunque si ridimensiona e viene sostituita dal territorio dove si riversano i flussi che caratterizzano il nostro tempo: i flussi finanziari, i flussi tecnologici, i flussi migratori, che condizionano culturalmente ed economicamente i luoghi del nostro vivere.

Ma è  proprio nel territorio che riemerge quella “voglia di comunità” tanto evocata dal sociologo Zygmunt Bauman: nelle persone c’è voglia di essere in comune, di vivere il territorio dove più forte ed intensa è l’identificazione con i luoghi, dove i sentimenti di incertezza e di scarsa fiducia nel domani hanno lasciato spazio ad un’operosità che esprime capacità di fare comunità, impresa e servizi basati su valori comuni come l’attenzione al sociale, la sostenibilità ambientale, la valorizzazione dei beni comuni, il sostegno all’artigianato, all’agricoltura e al turismo sostenibile. Questa comunità operosa lavora e fa solidarietà, è capace di buone relazioni che allontanano quella “comunità del rancore” che è in grado di produrre solo inoperosità, isolamento, rifiuto dell’altro.

Far crescere una comunità operosa è un processo lungo ma entusiasmante: 23 realtà dell’Alto Verbano ci stanno provando dal 7 maggio, quando alla Colonia Elioterapica di Germignaga è nata la Comunità Operosa Alto Verbano (COpAV).   L’idea che sta alla base della Comunità Operosa è unire le forze, dalle associazioni alle imprese,  per analizzare le esigenze del territorio in campo sociale e ambientale e decidere insieme come operare, con una visione sistemica dei problemi, guardando avanti e mettendo a fattor comune le tante esperienze e competenze del territorio. Occorre imparare a lavorare insieme, a co-progettare le nostre attività, a studiare forme di resilienza basate sulle relazioni, sullo scambio tra le persone, sui luoghi articolati nel territorio e sulle loro stratificate espressioni culturali; un modello capace di cogliere la complessità del nostro mondo, ma anche di valorizzarne le differenze, ripudiando l’esclusione e lo sfruttamento e facendosi strumento di pace e di cooperazione tra i popoli.

Già nella prima assemblea del 13 giugno, grazie all’aiuto di un facilitatore, abbiamo imparato a valutare le proposte relative alle aree di intervento in cui la Comunità Operosa vuole impegnarsi; sono state definite tre aree principali di intervento su cui occorre lavorare e nella prossima assemblea del 16 luglio impareremo, sempre con l’aiuto di un facilitatore, come si gestiscono i Laboratori d’area, grazie alle tecniche di co-progettazione.  Insomma stiamo frequentando la “scuola di comunità”,  aperta a tutte le realtà del territorio che condividono la base valoriale da cui è partita la Comunità Operosa e che vogliono costruire un territorio aperto, solidale e sostenibile.

La Comunità Operosa Alto Verbano è stata costituita dalle seguenti realtà: A.GE.VA, AGRISOL, AMICI DI NZONG, ANEMOS LOMBARDIA, A.N.P.I, ASS. HORTUS, ASS. SOLARIS, AISU VERSO ITACA, BANCA DEL TEMPO, CAST, CHIESA VALDESE, GIM-TERREdiLAGO, ASS. COSTRUTTORI DI PACE, CRI COMITATO DI LUINO, DONNASICURA ONLUS, ASS. LA GRA’, ASS. LE CEPPAIE, LICEO SCIENTIFICO SERENI, INFORMADSA LUINO, ASS. SCOUT LUINO 1 e SOMS.

La Comunità Operosa è aperta a tutte le realtà che vogliono condividere questo lavoro nel territorio; per entrare in contatto con la Comunità basta scrivere una mail a comunitaoperosa@gmail.com

 

 

Categorie: Ecologia ed Ambiente, Europa
Tags: , ,

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.