Jeremy Corbyn chiede la fine della vendita di armi a Israele

07.03.2019 - Democracy Now!

Quest'articolo è disponibile anche in: Inglese, Spagnolo, Greco

Jeremy Corbyn chiede la fine della vendita di armi a Israele
(Foto di Democracy Now!)

Il leader dell’opposizione laburista Jeremy Corbyn ha ribadito il suo appello al Regno Unito affinché smetta di vendere armi a Israele, alla luce della recente indagine delle Nazioni Unite secondo cui Israele può aver commesso crimini di guerra e crimini contro l’umanità in risposta ai manifestanti a Gaza, dall’inizio delle proteste conosciute come la Grande Marcia del Ritorno, iniziata nel marzo dello scorso anno. Il rapporto afferma che le forze israeliane hanno compiuto attacchi letali contro manifestanti disarmati a Gaza, compresi bambini, giornalisti e disabili, uccidendo 189 palestinesi, quasi tutti con vere munizioni.

A seguito della pubblicazione del rapporto, Corbyn ha twittato: “Il governo britannico deve condannare inequivocabilmente le uccisioni e congelare le vendite di armi a Israele”.

Il Partito Laburista l’anno scorso ha approvato una mozione per chiedere un embargo sulla vendita di armi a Israele.

Categorie: Europa, Medio Oriente, Pace e Disarmo
Tags: , , ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Cerca

Il canale Instagram di Pressenza

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.