Il summit mondiale dei Premi Nobel per la Pace in programma nello Yucatán a settembre 2019

21.02.2019 - Pressenza London

Quest'articolo è disponibile anche in: Inglese, Spagnolo, Francese

Il summit mondiale dei Premi Nobel per la Pace in programma nello Yucatán a settembre 2019

La città di Mérida, nello Yucatán, ospiterà il 17° Summit dei Premi Nobel per la Pace 2019.

Il Segretariato Permanente dei Premi Nobel per la Pace insieme al governo dello stato dello Yucatán sono lieti di annunciare che il prossimo Summit dei Premi Nobel per la Pace sarà ospitato a Mérida, nello Yucatán, Messico, tra il 19 e il 22 settembre 2019.

Il Summit Mondiale dei Premi Nobel per la Pace, istituito nel 1999, è uno degli eventi più rilevanti e rinomati al mondo per il dialogo sulla pace e quest’anno celebra il suo ventesimo anniversario.

Mérida, la città ospitante, meglio conosciuta come “città bianca” e centro della cultura Maya in Messico, è stata considerata un grande esempio nella promozione dell’apprezzamento culturale e nella partecipazione della società nel garantire pace ed armonia.

Il Premio Nobel per la Pace ed ex presidente dell’URSS Mikahil Gorbachev nel suo messaggio al prossimo summit ha affermato: “Nei suoi vent’anni di esistenza, il Summit Mondiale dei Premi Nobel per la Pace, ha contribuito in modo significativo allo sviluppo di idee e principi del nuovo pensiero nelle politiche mondiali attraverso le sue attività e dichiarazioni. Sono grato sia ai partecipanti al Summit, che al Segretariato Permanente per il loro impegno duraturo per la pace globale”.

“Apprezziamo l’opportunità che il Summit si svolga in un paese con un ricco background storico e culturale, che attraverso la sua varietà ci ricorda in modo perpetuo l’importanza di legare la civiltà moderna alle radici e alla saggezza delle antiche eredità. Crediamo fermamente che il Summit darà un contributo non solo alla società messicana, ma anche a chiunque sia disposto a capire l’importanza e il valore della diversità per le relazioni umane” – ha affermato Ekaterina Zagladina, presidente del Segretariato Permanente del Summit.

Mauricio Vila Dosal, governatore dello stato dello Yucatán, ha commentato: “Siamo molto orgogliosi di avere l’opportunità di ospitare il Summit Mondiale dei Premi Nobel per la Pace, un evento senza precedenti in Messico e a Mérida. E’ un’opportunità unica di dialogo, in cui invitiamo il popolo messicano, il settore imprenditoriale, il governo e i partiti politici a lavorare insieme per avviare un movimento nazionale di pace in cui si dimostri che attraverso una riconciliazione sociale è possibile costruire una società migliore, che possiamo recuperare la qualità della vita che dovrebbe prevalere in ogni società, e che questo movimento a sua volta possa diventare un modello ripetibile a beneficio dell’umanità”.

Quest’anno il Summit si comporrà di tavole rotonde con i Premi Nobel per la Pace e le organizzazioni che hanno ricevuto il Nobel per la Pace, oltre al programma educativo “Leading by Example”, finalizzato a educare gli studenti alla costruzione della pace, alla leadership e all’etica, in base al lascito dei Premi Nobel per la Pace.

Nel corso degli anni, i Summit Mondiali dei Premi Nobel per la Pace hanno visto l’altro la partecipazione del presidente Mikhail Gorbachev, di Sua Santità il Dalai Lama, del presidente Shimon Peres, del presidente Lech Walesa, del presidente Jimmy Carter, del presidente José Ramos-Horta, della Dott. Shirin Ebadi, di Lord David Trimble, del Professor John Hume, del presidente Kim Dae Yung, del presidente Juan Manuel Santos e di altri leader riconosciuti a livello mondiale.

Tra le precedenti città ospitanti ci sono Roma, Parigi, Berlino, Hiroshima, Varsavia, Chicago, Bogotá e Barcellona. Durante l’ultimo Summit, che si è tenuto a Bogotá nel febbraio 2017, ventotto Premi Nobel per la Pace si sono uniti all’appello della Colombia, riunendo 18.358 partecipanti nell’arco di quattro giorni di evento, più di 40.000 persone collegate in streaming, circa 800 giovani da più di 50 paesi che hanno partecipato al programma “Leading by Example”, e più di 500 giornalisti che hanno aiutato a diffondere il messaggio durante quel momento unico che la Colombia stava vivendo nella sua storia nazionale.

Michelle Fridman Hirsch, capo del Ministero del Turismo dello Yucatán (SEFOTUR), ha spiegato: “Un’istituzione come il Segretariato Permanente del Summit Mondiale dei Premi Nobel per la Pace ci ha dato l’opportunità di ospitare un evento così importante, che ci aiuterà nell’affermazione dello Yucatan come destinazione dove è possibile realizzare eventi importanti con risultati eccellenti, grazie all’infrastruttura ricettiva, ai collegamenti aeroportuali e alle nostre innumerevoli attrazioni turistiche.”

L’accesso al Summit è gratuito per il pubblico. Maggiori informazioni su come partecipare saranno presto disponibili nel sito www.nobelpeacesummit.com.

 

Categorie: Comunicati Stampa, Nord America, Pace e Disarmo
Tags: , , , ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

DIRETTA mobilitazioni ogni giorno a Santiago 25.02.20

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

Chiudiamo le pagine di chi spegne i sorrisi

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.