Nessuna pace senza giustizia e libertà!

03.10.2018 - Redazione Italia

Nessuna pace senza giustizia e libertà!
(Foto di www.perlapace.it)

Domenica 7 ottobre saremo presenti alla marcia della Pace Perugia-Assisi a ribadire con ancora maggior forza le nostre idee e i nostri valori che sono quelli della solidarietà e giustizia sociale in un mondo in cui gli innumerevoli conflitti non fanno che alimentare guerre e miseria. Libia, Yemen, Siria, Palestina, Afghanistan, Donbass e i conflitti più dimenticati che attraversano il continente africano, le tensioni e i golpe bianchi in America Latina con il tentativo di destabilizzazione di molti paesi (Venezuela e Bolivia), le tensioni nel continente asiatico, Paesi in cui riecheggia il rumore della morte e delle armi prodotte in occidente spesso made in Italy.

Sono queste armi, le politiche della NATO e delle altre potenze imperialiste, a determinare la migrazione forzata di decine di milioni di persone che cercano di salvare la propria vita.

Di queste solo una percentuale infinitesimale riesce ad arrivare in Europa. I nostri governi sono causa di tali devastazioni e hanno il coraggio di chiamarle invasioni, di evocare parole di terrore e di razzismo, di alzare muri per impedire a uomini, donne e spesso bambini, di salvare la propria vita. Tutto questo nonostante all’art.11 della Costituzione si espliciti chiaramente che l’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali.

Quando non è la guerra, sono le misure economiche imposte dai grandi potentati internazionali, le politiche neocoloniali, i danni arrecati da ipotesi di sviluppo che favoriscono solo pochi accumulatori di risorse, a costringere alla fuga. Una fuga che si trasforma spesso in sofferenza, violenza subita e torture, tragicamente in morte; soltanto attraverso un’equa redistribuzione delle risorse mondiali, con una garanzia dei diritti sociali, civili e politici, le persone non saranno costrette a migrare, senza che però questo diritto sia sottoposto a vincoli.

Per noi la pace è anche sinonimo di resistenza e autodeterminazione

In un contesto simile ribadiamo il nostro basta al traffico di armi e alle spese militari, che non può esistere pace senza giustizia e libertà per i popoli a partire da quelli curdo e palestinese.

Per tutte queste ragioni invitiamo tutti/e all’iniziativa “PACE E AUTODETERMINAZIONE DEI POPOLI” del giorno 6 ottobre alle ore 18.00 presso La Sala Santa Chiara Via della Torretta n. 7 (Perugia).

Saranno presenti:

Andrea Ferroni – Portavoce Nazionale dei/delle Giovani comunisti/e

Carlos Aparicio – Ambasciatore dello Stato Plurinazionale della Bolivia in Italia

Yusef Salman – Presidente della Comunità Palestinese in Italia

Marco Consolo – Responsabile Area Esteri del Prc- SE

7 ottobre appuntamento a Ponte San Giovanni ore 9.15 MARCIA PER LA PACE PERUGIA-ASSISI suoneranno: Mr. Joint Selecta, Rude Toto e Ugo La Talpa.

MIMMO LUCANO LIBERO!

Ufficio stampa Giovani Comunisti

Categorie: Comunicati Stampa, Diritti Umani, Europa
Tags: , , , ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Search

Il canale Instagram di Pressenza

Catalogo dei Documentari

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

xpornplease pornjk porncuze porn800 porn600 tube300 tube100 watchfreepornsex

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.