“Non una di meno”, in piazza contro la violenza sulle donne

26.11.2016 - Dario Lo Scalzo

“Non una di meno”, in piazza contro la violenza sulle donne
(Foto di Dario Lo Scalzo)

Sono accorse decine e decine di migliaia di persone alla manifestazione “Non una di meno” tenutasi il 26 novembre a Roma e organizzata, all’indomani della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, dall’Unione delle donne in Italia (UDI), dalla Rete IoDecido e da D.i.Re, Donne in Rete Contro la violenza.

Non si vedeva da tempo una partecipazione così numerosa per le strade della capitale: secondo gli organizzatori erano circa 200mila le persone partecipanti. Un fiume umano composto da donne e da uomini di diverse generazioni, che ha sentito la necessità di esprimersi a sostegno delle donne e di federarsi intorno a una tematica, la violenza nei confronti delle donne, che nel nuovo millennio è ancora una piaga sociale e che porta a riflettere sul regresso verso il quale rischia sempre più di dirigersi l’umanità.

La voce alzatasi a Roma quest’oggi dimostra però come si possa davvero, tutti insieme, avviare più convintamente un processo nuovo e un percorso differente sia per la condizione delle donne che per controbattere a ogni forma di violenza.

Come era scritto su un cartellone del corteo: “Non dire una parola che non sia d’amore, rifiuta la violenza”

Abbiamo partecipato anche noi e abbiamo raccolto in un fotoreportage alcuni momenti del corteo che ha sfilato da Piazza della Repubblica sino a Piazza San Giovanni.

Fotoreportage di Dario Lo Scalzo

Categorie: Diritti Umani, Europa, Fotoreportages, Non discriminazione, Nonviolenza
Tags: , , , , , , , , ,

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


video 10 anni Pressenza

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.