Leggo su l’Antidiplomatico:
“…La regione Veneto vota per chiedere al governo italiano il riconoscimento del referendum svolto dalla Crimea per l’annessione alla Federazione russa e contro le sanzioni alla Russia, eutanasia economica dell’Europa (Italia in particolare)….”.

Penso: Che bravo il mio Consiglio Regionale!
Questo voto è sacrosanto se uno ha un minimo di cognizione della realtà geopolitica, e non si lascia infinocchiare dai megafoni della propaganda neoliberista occidentale e nostrana.
Vedere in proposito l’articolo che ho appena tradotto e pubblicato: http://www.pressenza.com/it/2016/05/gli-usa-vogliono-la-guerra-con-la-russia/

Allora cerco sul sito ufficiale della mia Regione, e non trovo nulla se non un video del presidente Zaia che spiega così, in soldoni: non vogliamo le sanzioni perché ci perdiamo un miliardo di euro ogni anno, mentre altri le aggirano e fanno affari alle nostre spalle.!…

Non so se ridere (evviva la sincerità!) o piangere (poveri noi: riusciamo a far male anche le cose giuste!).