Bombe su civili in Siria, l’Onu: “inaccettabile”

14.12.2015 - MISNA Missionary International Service News Agency

Bombe su civili in Siria, l’Onu: “inaccettabile”
(Foto di it.wikipedia.org)

Sarebbero almeno 45 i civili, tra cui dieci bambini e quattro donne, morti nel bombardamento di uno dei bastioni ribelli alla periferia est della capitale, in cui è stata colpita anche una scuola.

Lo riferisce l’Osservatorio siriano per i diritti umani secondo cui i colpi di mortaio hanno colpito le zone di Douma, Harasta, Saqba e Arbin nella regione orientale di Ghouta controllata dagli oppositori.

Nella notte, l’area è stata anche oggetto di bombardamenti ma non è chiaro se a effettuarli siano stati i caccia dell’aviazione del regime o i russi.

Sulla vicenda è intervenuto il segretario Onu per gli Affari UManiatari (Ocha) Stephen O’Brien, definendo “inaccettabili” i bombardamenti sui civili commessi a Damasco e nella regione circostante.

“Questi attacchi alla cieca sono inaccettabili e dobbiamo fare tutto quanto i nostro potere per proteggere i civili innocenti” ha detto O’Bien, al termine di una visita nel paese invocando un cessate-il-fuoco umanitario per un conflitto che ha già causato più di 250.000 morti dal 2011 .

Categorie: Comunicati Stampa, Medio Oriente, Pace e Disarmo
Tags: , , , ,

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.