Aids: rischio pandemia tra i giovani in Asia-Pacifico

01.12.2015 - MISNA Missionary International Service News Agency

Aids: rischio pandemia tra i giovani in Asia-Pacifico
(Foto di abitarearoma.net)

Nella Giornata mondiale consacrata alla lotta all’Aids, l’Unicef ha invitato i governi della regione Asia-Pacifico di coordinare iniziative concrete per consentire ai giovani accesso ai controlli, eliminando limiti culturali e legali. Come quello che in diversi paesi richiede il permesso dei genitori per accertamenti specifici per rilevare l’eventuale presenza del virus negli adolescenti.

È una “epidemia nascosta” quella che ha delineato l’organizzazione, un rischio elevato per molti se non si arriverà presto a misure di sostegno alla conoscenza della malattia e di azione per conterne la diffusione, in particolare tra i più giovani. Insieme a un accesso più facile i farmaci anti-retrovirali, ora accessibili da solo un terzo di chi risulta positivo.

Il numero degli adolescenti che muoiono di Aids nell’immensa area che copre due continenti, è più che raddoppiato negli ultimi anni. Se complessivamente in Asia-Pacifico il calo delle nuove infezioni nella popolazione adulta è stato del 38% tra il 2000 e il 2014, e quello delle morti del 28% tra il 2005 e il 2014, in quest’ultimo periodo la crescita dei decessi tra la popolazione di 10-19 anni d’età è stata esponenziale, arrivando al 110%. Di conseguenza, i 3100 decessi registrati nel 2005 in questa fascia d’età sono diventati 6000 nel 2014. Con almeno 50.000 contagiati tra 15 e 19 anni.

Più a rischio sono i giovani e giovanissimi inclusi nelle categorie abituali per questo tipo di patologia: gay e transgender, tossicodipendenti e individui coinvolti nell’industria del sesso.

In quello che è finora il primo rapporto dedicato al contagio Aids tra gli adolescenti, si stima che 220.000 giovani tra 10 e 19 anni convivano con la malattia conclamata, con un tasso più elevato di contagio in metropoli come Bangkok, Hanoi e Jakarta. Una situazione che rispecchia in parte quella dei dieci paesi che l’Unicef considera a maggior rischio di contagio giovanile: India, Indonesia, Thailandia, Myanmar, Vietnam, Cina, Cambogia, Filippine, Papua-Nuova Guinea e Pakistan.

Categorie: Asia, Comunicati Stampa, Salute
Tags: , , , ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Cerca

Giornata della Nonviolenza

Giornata della Nonviolenza

Il canale Instagram di Pressenza

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

xpornplease pornjk porncuze porn800 porn600 tube300 tube100 watchfreepornsex

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.