E’ ufficiale: i ministri dell’Immigrazione e della Protezione dei cittadini del governo Tsipras hanno annunciato varie misure che segneranno una svolta radicale nella politica ellenica verso gli immigrati.

La più significativa anche a livello simbolico è la chiusura del campo di detenzione di Amygdaleza (simile ai nostri Cie) tristemente noto per i suicidi, i comportamenti violenti della polizia e i trattamenti disumani.

Il Ministro per l’Ordine pubblico Panusis, dopo aver visitato il centro sabato scorso, aveva dichiarato “mi vergogno come essere umano”.

Le altre misure rispetto agli immigrati riguardano norme tese al rispetto dei Diritti Umani, del Diritto d’Asilo e la scarcerazione di tutti gli immigrati detenuti senza il rispetto delle norme europee (che il precedente governo disattendeva detenendoli per più dei 18 mesi previsti).