E’ cominciata il 13 aprile in 35 paesi africani la raccolta di adesioni alla Prima campagna africana per l’educazione alla nonviolenza, che inizierà il 2 ottobre 2013 (anniversario della nascita del Mahatma Gandhi e Giornata internazionale della nonviolenza) a Lomé (Togo) e terminerà a Marracuene (Mozambico) il 4 maggio 2014. Durerà 215 giorni, sette lunghi mesi di formazione e di condivisione delle pratiche della nonviolenza in più di 35 paesi africani.

La campagna africana promossa dalla Comunità per lo sviluppo umano prevede la partecipazione gratuita di scuole, università, partiti politici, imprese, associazioni, ONG e di tutte le persone che condividono l’ideale della nonviolenza.

Si può partecipare in vari modi: organizzando attività sulla nonviolenza nei vari paesi o virtualmente mediante campagne via Internet.

La partecipazione è aperta a tutti senza distinzione di etnia, razza, credo e religione; l’essenziale è la condivisione dell’amore e della pace, al fine di far rivivere in Africa i valori della dignità umana.

Un gruppo permanente composto da 20 a 40 formatori condurrà nei vari paesi i corsi sulla nonviolenza. Altre persone si aggiungeranno via via per continuare il viaggio verso altri paesi.

Al passaggio della campagna nelle principali città dei paesi aderenti verranno organizzati eventi di vario tipo: incontri di formazione, workshop, conferenze, seminari, forum, interviste, marce, festival e tavole rotonde.

La campagna verrà sviluppata a livello istituzionale, sociale ed individuale e si propone di:
– promuovere gli strumenti educativi e le pratiche della nonviolenza.
– formare una nuova generazione di persone alla cultura della pace e della nonviolenza.
– incoraggiare i leaders e le istituzioni africane e internazionali a inserire lo studio della nonviolenza nei programmi delle scuole e delle università.
– aumentare la consapevolezza della nonviolenza come metodo di azione per creare nuovi comportamenti personali e collettivi.
– creare una coscienza globale che rifiuta ogni forma di violenza (fisica, psicologica, razziale, etnica, religiosa, economica, sessuale).
– dare un forte segnale a tutte le persone che vogliono vivere in un’Africa senza guerre e senza violenza.

La Prima campagna africana per l’educazione alla nonviolenza è sintetizzata nell’ideale di “Umanizzare la Terra”, espresso nel libro dello scrittore argentino Mario Luis Rodriguez Cobos, detto Silo.

http://www.facebook.com/pages/Campagne-Africaine-pour-l%C3%89ducation-%C3%A0-la-Non-violence/434866973233981