Social Forum di Tunisi: le interviste di A Sud

29.03.2013 - A Sud

Social Forum di Tunisi: le interviste di A Sud

Riceviamo e volentieri rilanciamo questa comunicazione dell’Associazione A Sud che ha prodotto una serie di interessanti interviste durante la sua partecipazione al Social Forum di Tunisi.

Intervista a Sabine Brautigan / No Tav

Grandi opere tra nord e sud del Mediterraneo

Intervista a Nicolas Duntze / La Via Campesina

Combattere l’industria alimentare è difendere sovranità alimentare

Dalla mattina di mercoledì il grande campus universitario ha ospitato una intensa giornata di attività. Alle 9 sono iniziati i lavori nel Climate Space , spazio tematico che per tutta la durata del Forum ragionerà di proposte concrete per far fronte all’emergenza climatica, mettendo insieme tra gli altri i temi della terra, dell’energia, del modello produttivo, delle politiche di adattamento e svelando l’inadeguatezza delle false soluzioni proposte dagli organismi di governance. Tra gli altri spazi tematici permanenti, uno è dedicato ai migranti, altro tema centrale di questo forum, e uno alle questioni di genere e ai movimenti di donne, determinanti nelle recenti primavere arabe come in gran parte dei processi in difesa dei territori e dei diritti delle comunità.

I seminari e le iniziative mettono al centro questioni diverse ma complementari: diritti, cittadinanza, politiche di pace e di integrazione, giustizia sociale, crisi ecologica e climatica, difesa dei beni comuni, a partire dalle lotte che in tutto il mondo si giocano quotidianamente attorno all’oro blu, l’acqua.

Intervista a Santiago Arconada / Venezuela

Utilità del FSM, diritto all’acqua e futuro del processo politico Venezuelano

In Messico ci sono enormi conflitti per l’utilizzo dell’acqua per l’agricoltura intensiva da esportazione e per le 792 concessioni minerarie che ne compromettono l’accesso alla popolazione violando il diritto all’acqua del popolo messicano.

Intervista a David Barkin / Messico

Diritto all’acqua, mobilitazioni e situazione politica in Messico

Uno degli argomenti più nuovi e pertanto interessanti riguarda la pratica estrattiva del Fracking (l’estrazione di idrocarburi da fratturazione idraulica, devastante per l’ambiente e le falde acquifere) e le sue relazioni con la contaminazione e la distruzione delle falde idriche.

Intervista a Sabria Barka / Eco-conscience Tunisia

Fracking, devastazione ambientale e diritto all’acqua

In Tunisia, i grandi conflitti ambientali riguardano le attività estrattive, concentrate nel cosiddetto Bacino Minerario, al sud del paese, che riguardano tra l’altro l’estrazione di fosfati.

Intervista a Leila Bahri / Tunisia – Alliance Femmes et environnement

Le emergenze ambientali e la transizione energetica in Tunisia

Tema trasversale rimane invece quello riguardante la libertà di stampa e il cambiamento di prospettiva avvenuto dopo la rivoluzione dei Gelsomini. “La situazione è imparagonabile, ci dice il giornalista Zied Dabbar. Ora c’è meno censura, ma proprio in virtù del fatto che i giornalisti hanno ripreso a fare il loro lavoro, la violenza contro di essi è cresciuta. Ci sono 30 giornalisti minacciati ogni mese. Uno al giorno

Intervista a Zied Dabbar / Giornalista tunisino

Il diritto all’informazione prima e dopo la primavera araba

Vedi tutti i video visitando il nostro Canale YouTube

 

Categorie: Africa, Comunicati Stampa, Cultura e Media, Interviste
Tags: , ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

DIRETTA mobilitazioni ogni giorno a Santiago 14.11.19

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.