Tutti insieme per lasciare il segno

27.11.2012 - Redazione Italia

Tutti insieme per lasciare il segno
(Foto di Downverso)

Dopo la presentazione ufficiale di mercoledì 21 novembre avvenuta nella cornice istituzionale del Comune di Cantù, il calendario 2013 “Tutti insieme per lasciare il segno” frutto della collaborazione tra Pallacanestro Cantù e Associazione Down.Verso è ora finalmente in distribuzione dopo il lancio al pubblico avvenuto in occasione della sfida di Eurolega tra la Mapooro Cantù e il Panathinaikos Atene di venerdì 23 novembre.

I tifosi ed appassionati di basket hanno così scoperto le fotografie che accompagneranno i mesi del 2013 avendo avuto anche modo di applaudire in campo i protagonisti degli scatti, che hanno accompagnato le squadre al momento della discesa in campo. “Un’ulteriore momento di gioia che il progetto di Calendario ha riservato ai nostri ragazzi e ragazze – commenta Roberto Esposito presidente dell’Associazione comasca di persone e famiglie con sindrome di Down – ed il trovarsi in mezzo al campo con i campioni del basket, ma anche con fratelli e sorelle senza sindrome, vuole essere ulteriore segno di integrazione e di possibilità di condivisione di un percorso di vita; da vivere ciascuno con le proprie caratteristiche e diversità. Un segno forte che abbiamo voluto come tema del calendario e delle fotografie che vi compaiono, perché crediamo che sia la strada giusta verso una maggiore autonomia dei nostri figli e una migliore accettazione nella società delle persone con Sindrome di Down”.

Quattordici pagine stampate fronte e retro con i dodici mesi del 2013 caratterizzati da altrettante scene sul campo della NGC Arena: ecco come è pensato il gioioso Calendario (lo si vede da ogni immagine) che sarà a disposizione degli spettatori della gara e poi di tutti coloro che si recheranno nei punti di distribuzione. Le scene hanno per protagonisti giocatori e staff tecnico di Pallacanestro Cantù, coinvolti in simpatici scatti con i ragazzi e bambini con sindrome di Down ma anche con ragazze e ragazzi normodotati. Ciascun mese sarà accompagnato (nella parte retrostante del foglio) da un mini-poster con i dati personali dei giocatori del roster canturino, mentre la pagina iniziale di retro-copertina focalizzerà meglio il progetto con interventi dei Presidenti di Pallacanestro Cantù Anna Cremascoli e di Down.Verso Roberto Esposito.

L’idea di fondo del Calendario si vuole inserire nel solco della comunicazione messa in campo ormai da diverso tempo dal CoorDown Onlus (il Coordinamento Nazionale delle Associazioni delle persone con sindrome di Down, di cui Down.Verso fa parte) e che intende di ribadire l‘importanza di una cultura della diversità e l’unicità di ogni persona, contro i pregiudizi che ancora accompagnano la disabilità. Perché “essere differenti è normale”.

“Siamo molto soddisfatti del calendario di Down.Verso – sottolinea Sergio Silvestre, Coordinatore Nazionale del CoorDown – perché è un’iniziativa intelligente che potrà sicuramente raggiungere un pubblico importante. Propone inoltre un’idea della pratica sportiva in linea con quanto fatto dal CoorDown negli ultimi anni, a cominciare dal Vademecum “Orientamenti sulla pratica sportiva degli atleti con sindrome di Down”, realizzato insieme alla Fisdir. Lo sport, quando inclusivo e non discriminatorio, è uno dei gradini imprescindibili nel raggiungimento di una propria identità e autonomia. Insieme alla scuola e al lavoro costituisce uno degli ambiti fondamentali in cui costruire e promuovere una vera integrazione delle persone con sindrome di Down nella società”.

Per informazioni ulteriori sul progetto

 http://www.downverso.it/

Categorie: Comunicati Stampa, Diversità
Tags: , ,

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.