Re: Common

L’associazione Re:Common ha raccolto il testimone dalla Campagna per la riforma della Banca mondiale (CRBM), rinnovando il suo impegno a sottrarre al mercato e alle istituzioni finanziarie private e pubbliche, come Banca mondiale e Banca europea per gli investimenti, il controllo delle risorse naturali, restituendone l’accesso e la gestione diretta ai cittadini tramite politiche di partecipazione attiva. Politiche che devono facilitare la nascita di nuovi meccanismi per il finanziamento pubblico dei beni comuni a livello nazionale e globale. Lo strumento utilizzato per raggiungere questi obiettivi così fondamentali per il futuro del Pianeta è quello delle campagne pubbliche contro la finanziarizzazione della natura e per una gestione democratica dei beni comuni, che Re:Common promuove in maniera diretta e a cui partecipa sostenendo l’attività dei movimenti sociali in Italia e nel resto del mondo. www.recommon.org

Intesa Sanpaolo: dalla Russia agli Usa in sostegno del gas

A tre mesi dalla data che ha sconvolto la vita di milioni di persone in Europa e nel resto del mondo dando il via a una nuova spirale di violenza in Ucraina e di repressione in Russia, ReCommon pubblica il rapporto ‘La finanza…

Un futuro senza Eni

Due anni fa, la pandemia e la conseguente chiusura di diversi settori economici facevano sprofondare il prezzo del petrolio ai suoi minimi storici, lasciando presagire a molti che il destino dell’industria fossile fosse segnato. Oggi ci troviamo in una situazione…

Assemblea di Intesa Sanpaolo: anche gli investitori sollecitano un radicale cambio di rotta su clima e ambiente

In occasione dell’Assemblea degli azionisti di Intesa Sanpaolo, ReCommon mette in luce l’elevata esposizione della prima banca italiana al settore dei combustibili fossili e pubblica una lettera sottoscritta da alcuni investitori, i quali sollecitano il management di Intesa a rafforzare il livello di ambizione dei propri…

La finanza (per niente) green di Snam, il nuovo rapporto di ReCommon sulla falsa transizione italiana

ReCommon pubblica oggi il suo rapporto “La finanza (per niente) green di Snam”. Alla vigilia dell’assemblea degli azionisti di Snam, che anche quest’anno si svolge a porte chiuse grazie a una norma ad hoc predisposta dal governo nel decreto Mille Proroghe, l’associazione esamina quanto siano…

La “Galassia MSC”, il nuovo rapporto di ReCommon sul gigante dello shipping

ReCommon pubblica oggi il rapporto “La Galassia MSC”. Lo studio esamina la complessa struttura societaria del gruppo, con diramazioni in alcune delle giurisdizioni meno trasparenti d’Europa e il ruolo ormai predominante della compagnia fondata da Gianluigi Aponte nello shipping. Il settore del trasporto marittimo è uno dei…

Enel non la racconta giusta sul gas. Il nuovo rapporto di Europe Beyond Coal e Recommon

Europe Beyond Coal e ReCommon denunciano come Enel, nonostante gli ingenti investimenti programmati nelle rinnovabili, avrà ancora centrali a gas naturale per più di 25 GW in funzionamento al 2035. La società inoltre non ha reso pubblica alcuna tempistica per la chiusura di ciascuna di queste…

Attacco di ENI a RE:COMMON sulla partecipazione a Report di questa sera

Incredibile missiva del direttore dell’ufficio legale di Eni: ReCommon e Antonio Tricarico non possono essere degni “interlocutori” del servizio pubblico RAI. ReCommon reputa questo atto un grave attacco alla libertà di stampa da parte della più importante multinazionale italiana e…

SACE e Intesa San Paolo finanziano la devastazione dell’artico russo

A pochi giorni dalla fine della COP26 di Glasgow, l’agenzia italiana per il credito all’esportazione SACE ha confermato la copertura assicurativa per il finanziamento del progetto Arctic LNG-2 da parte di Intesa Sanpaolo e di Cassa Depositi e Prestiti. Arctic…

Stop ai finanziamenti pubblici ai combustibili fossili. Draghi evita la figuraccia all’ultimo minuto

Nella giornata dedicata al tema dell’energia della COP26 di Glasgow, più di 20 paesi e istituzioni finanziarie internazionali hanno lanciato una dichiarazione congiunta in cui si impegnano a porre fine ai finanziamenti pubblici internazionali diretti a tutti i combustibili fossili…

Recommon e Oil Change International scrivono a Draghi: perché la SACE continua a finanziare i combustibili fossili?

In occasione del summit Finance in Common, ospitato da Cassa Depositi e Prestiti, ReCommon e Oil Change International, con il sostegno di 44 realtà della società civile italiana e internazionale, hanno scritto a Mario Draghi per chiedere il suo impegno personale affinché la SACE smetta di finanziare…

1 2 3 4