La notizia: “Attivisti di Extinction Rebellion hanno fatto irruzione alla sfilata di Louis Vuitton al Louvre per denunciare l’impatto dell’industria della moda sui cambiamenti climatici, nell’ultimo giorno della settimana della moda di Parigi”. C’è un imperdibile video a testimonianza dell’avvenuto…

 

In prima fila, commenta la Repubblica, c’erano le star del cinema francese Catherine Deneuve e Isabelle Huppert, che non hanno avuto reazioni, mentre i dirigenti del brand, seduti vicini al’amministratore delegato e presidente di LVMH Bernard Arnault, hanno mostrato segni di nervosimo, scrive la Reuters. Già, sul sito Vuitton si poteva leggere: Nicolas Ghesquière presenta la sua Sfilata Louis Vuitton Donna Primavera-Estate 2022 da Parigi il 5 ottobre alle 19:00.”

Infatti è sbucata sulla passerella di una galleria del Louvre un’attivista del movimento internazionale di disobbedienza civile con in mano non una borsa Vuitton ma un cartello manifesto srotolato in cui si leggeva: “Consumismo = estinzione. L’attivista è stata poi portata fuori dalla sicurezza, come ha osservato un fotografo dell’AFP. Erano trenta gli attivisti di Extinction Rebellion, Friends of the Earth e Youth For Climate che hanno partecipato all’azione, e due di loro sono stati arrestati, secondo una nota diffusa dal movimento.

Quanto costa una borsa Vuitton? Può variare dai 1.000 euro ai 4mila, fino a borse da 20mila euro; ci sono anche quelle davvero molto costose, oltre ai 30mila euro, se fatte con pelle di coccodrillo. Precisiamo… la Vuitton ha tutta una pagina, con vari capitoli in italiano sulla “sostenibilità“.

“La borsa Vuitton, oltre che un accessorio di alta qualità che vanta un’antica tradizione (l’anno di fondazione è il 1854), è un vero status symbol e un’icona di moda ed eleganza”. Tant’è che guardando i prezzi degli abiti Vuitton se ne trovano da euro 590 come l’ abito T-shirt Vuittamins e da 9.500 euro se è un
miniabito ricamato con choker in Swarovski…

L’articolo originale può essere letto qui