Il 18 settembre si sono tenuti due importanti eventi nel centro di Trieste.

Alle ore 17 sul molo Audace si è tenuta l’esibizione musicale dal titolo “Praeludium” tenuta da Silvia Di Marino, in rappresentanza del gruppo barocco “Cum Jubilo”. Tra un brano e l’altro ci sono stati interventi di Alessandro Capuzzo del Comitato Pace Danilo Dolci, Gianandrea Franchi di Linea D’Ombra, Michele Boato presidente dell’Ecoistituto del Veneto “Alex Langer” e Gianluca Paciucci dell’associazione Tina Modotti. L’evento era inquadrato nella manifestazione nazionale “Nella pancia della balena” promossa da “Mediterraneo mare di pace”.

Alle ore 18 invece in Piazza dell’Unità d’Italia presso la targa (vicino alla fontana dei 4 contintenti) che ricorda l’annuncio delle leggi razziali antiebraiche fatto in quel luogo da Mussolini il 18
settembre 1938, si è tenuto invece l’evento “Mai più fascismi!” insieme agli slogan No al razzismo – No al fascismo- No alle Guerre – No al Terrorismo. Si sono seguite testimonianze, letture, canti in italiano e sloveno e gli interventi di alcune associazioni democratiche. I cittadini presenti hanno portato un fiore in memoria delle vittime della Shoah e di tutti i perseguitati per motivi razziali, etnici, religiosi, politici, di orientamento sessuale, dei disabili psico-fisici ed altri. Inoltre come nelle precedenti edizioni, si è ribadita la richiesta della collocazione di una targa plurilingue che ricordi queste persecuzioni presso quella già esistente. L’evento era promosso dal Comitato Pace Convivenza e Solidarietà Danilo Dolci.