Nel 2001 decine di registi cinematografici chiamati a raccolta dal nostro compagno Citto Maselli realizzarono un film collettivo sulle giornate di Genova.

Nei giorni scorsi Citto ha ricordato con un post sulla sua pagina Facebook la genesi del film “Un mondo diverso è possibile”. Sulla base dei materiali girati dai 55 autori coinvolti poi Francesca Comencini realizzò il bellissimo documentario “Carlo Giuliani ragazzo”.

Mentre siamo qui a Genova per ricordare quelle giornate e la repressione violentissima condannata dalla giustizia italiana, raccogliamo l’appello di Citto Maselli e chiediamo che il servizio pubblico mandi in onda queste due opere che raccontano una delle pagine fondamentali della storia dell’Italia repubblicana.

Maurizio Acerbo, segretario nazionale di Rifondazione Comunista – Sinistra Europea