Gli spettatori di ben 172 paesi si sono sintonizzati alla scorsa edizione 2020 del World Localization Day, un evento che ha visto la partecipazione di Noam Chomsky, Russell Brand, Vandana Shiva e altre centinaia di voci. Questo evento è la dimostrazione che basta osservare con attenzione per notare quante cose positive stanno avvenendo!

Il World Localization Day ritorna il 20 giugno 2021, per rafforzare il sostegno alla localizzazione e renderla un movimento importante.

L’annuncio del World Localization Day 2021

Quest’anno Local Futures lavorerà con le nostre reti, operative in cinque continenti, per festeggiare il World Localization Day nella propria area. Il 20 giugno avranno luogo diversi eventi in tutto il mondo in occasione di questa manifestazione internazionale, dove verrà celebrato il movimento mondiale per la localizzazione e verranno discusse le strategie per favorirne lo sviluppo.

Segnatevi la data e fatelo sapere ai vostri amici e familiari! Se volete partecipare ospitando una celebrazione per il WLD (piccola o grande che sia), contattateci! Saremo felici di ascoltare le vostre idee.

World Localization Day 2020 – disponibili le conversazioni complete

Ogni mese fino al giorno del World Localization Day 2021 pubblicheremo tre conversazioni complete relative all’edizione dell’anno scorso. Questi interventi affrontano una varietà di argomenti, dal cervello umano all’ascesa dell’autoritarismo, fino alla saggezza dei popoli indigeni e al cibo locale considerato una leva per la trasformazione sistemica.

Questo mese pubblichiamo le conversazioni fra Helena Norberg-Hodge e Vandana Shiva, Johann Hari e Noam Chomsky. Potete visualizzare i video o ascoltare le versioni audio e scoprire perché i personaggi di spicco di diversi settori stanno lavorando insieme per sostenere la localizzazione come il migliore percorso per il futuro.

Vandana Shiva–– ‘la vita per fiorire deve partire dalla localizzazione’

L’attivista ambientale e autrice Vandana Shiva prova a immaginare come sarà il mondo globalizzato dopo la pandemia da Covid-19. Spiega che la pandemia di per sé è il risultato della globalizzazione economica e che l’agricoltura diversificata e su piccola scala è estremamente importante in un’ottica di salvataggio degli ecosistemi e del clima. Aggiunge che la vita per fiorire deve partire dalla localizzazione.

Johann Hari — ‘salute mentale, comunità e contatti’

Il giornalista e autore Johann Hari analizza l’aumento di depressione e ansia in un mondo frammentato e dominato dalle grandi aziende, concentrandosi sulle cause di fondo e sulle soluzioni a lungo termine. In questa conversazione commovente e illuminante, Johann racconta alcuni aneddoti sulla guarigione delle singole persone (e di un intero quartiere) grazie alla ricostruzione dei contatti.

Noam Chomsky — ‘segni di speranza in una convergenza di crisi’

Il critico sociale e attivista politico Noam Chomsky parla con cauto ottimismo della nostra opportunità di risolvere le crisi multiple che stiamo affrontando. Si sente incoraggiato dall’aumento di iniziative comunitarie all’insegna del sostegno reciproco, che riguardano fra gli altri la rust-belt statunitense e la povertà nelle favelas brasiliane.

Nuovi articoli del blog

Progress and the Modernization of Ladakh‘ di Kunzang Deachen è un’indagine autentica sul percorso del “progresso” imposto dal Ladakh. Si domanda se “possiamo raggiungere un progresso effettivo che coinvolga il benessere, la salute, la soddisfazione e una reale prosperità, lasciando perdere la competizione e il consumismo senza fine?”

L’articolo di Debbie Weingarten How to fix a food system that’s not designed to feed people è una miniera d’oro di fatti ed esperienze che, in parole chiare, punta verso la necessità di trasformare il sistema alimentare.

Nell’articolo ‘Cities and Green Orthodoxy‘ Christopher Ketcham sfata completamente il mito che continua ad affliggere il movimento ambientalista, ovvero che portare le persone fuori dalle aree rurali verso i centri urbani affollati è la strada verso la sostenibilità.

Per ulteriori informazioni e aggiornamenti, visitare https://worldlocalizationday.org/ Se non siete iscritti alla newsletter di Local Futures potete farlo qui e ricevere aggiornamenti sull’evento.

 

Traduzione dall’inglese di Cinzia Minniti. Revisione: Silvia Nocera