Parte il progetto Torino Street Care, che si occupa di visitare e fare test antigenici (test rapidi) per il Coronavirus a persone che vivono in condizioni di fragilità sociale.

In una situazione di pandemia la salute del singolo è strettamente correlata alla salute della comunità.

In quest’ottica l’Ordine Dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Torino si è fatto promotore di questo progetto con il sostegno dell’Ordine degli Infermieri.

Torino Street Care è una rete di Associazioni operanti sul territorio della provincia di Torino coordinate da R@inbow for Africa.

Il progetto è sotto l’egida della Regione Piemonte che ha permesso l’uso dei test e DPI della Protezione Civile per poter effettuare l’attività di visita, prevenzione, cura per tutta quella popolazione che ha difficoltà ad accedere autonomamente al Servizio Sanitario Nazionale.

E’ una straordinaria occasione per informare e curare persone che vivono in una situazione di marginalità sociale e che normalmente non avrebbero accesso ad esami per il Coronavirus.

Se un paziente risulta positivo al test, grazie al supporto del D.I.R.M.E.I e dell’ASL Città di Torino, verrà sottoposto immediatamente al test molecolare e, in caso di confermata positività, seguirà l’isolamento fiduciario presso un Covid Hotel se asintomatico o lievemente sintomatico, oppure il ricovero in ospedale.

Intervista al Dott. Paolo Narcisi, coordinatore del progetto: