5/#PalermoInMovimento – la contro-narrazione sociale

14.07.2020 - Redazione Palermo

5/#PalermoInMovimento – la contro-narrazione sociale
TabulaRogeriana, particolare Sicilia (Foto di Wikimedia Commons)

“Bloc-News eventi e fatti in Sicilia” rubrica a cura di Toni Casano

Campagna CIBO BENE COMUNE

Ficarazzi – Parrocchia di Sant’Atanasio

Questa settimana è stata avviata la campagna nel Comune alle porte di Palermo che nel programma concordato dai volontari con il parroco del paese, si vorrebbe rendere permanente. L’obiettivo è quello di coinvolgere l’intera comunità ficarazzese, invitandola a  partecipare allo scambio solidale con al centro i prodotti del comprensorio e che vede nella parrocchia di Sant’Atanasio il luogo d’incontro e di raccolta cibo da destinare alle famiglia in difficoltà: “Davanti alla chiesa di Sant’Atanasio di Ficarazzi – dicono i promotori – troverete una cesta dove prendere e lasciare del cibo”. Si precisa che sarà raccolto ogni genere di prodotto alimentare, sia che provenga dal giardino di casa (“o raccolto pochi giorni prima dall’ortolano di fiducia acquistato al mercato locale), oppure scelto fra gli scaffali del supermercato.

La campagna CIBO BENE COMUNE, lanciata sul territorio con la collaborazione dell’associazione nazionale “GenerazioniFuture” e con la fondazione “SlowFood Italia”, “non è semplicemente una raccolta alimentare, ma uno scambio condiviso del buon cibo,  un consumo alimentare consapevole dentro l’auto-costituenda rete di solidarietà all’interno della nostra comunità locale”. Insomma si tratta di un piccolo-grande gesto per occuparsi del diritto naturale alla sussistenza, che vuole connettersi anche con un reticolo sociale più ampio al fine di promuovere in generale “la qualità e la condivisione dei beni comuni”.

AMBULATORIO DI QUARTIERE BORGOVECCHIO

Palermo – Centro Sociale Anomalia, via Archimede, 1

Per noi, sul piano della salute e della sanità, è la stessa medesima cosa \ Perché il calcio è della gente \ Perché la salute è un diritto \ Grazie!

A sostegno del progetto “Medicina gratuita per il nostro quartiere” è intervenuta l’Associazione sportiva Palermo Calcio Popolare, a cui hanno manifestato un ringraziamento speciale (di cui al neretto corsivato) gli animatori del Centro Sociale da anni radicatosi nel quartiere popolare storico palermitano del Borgo Vecchio. L’associazione sportiva, nata per iniziativa spontanea di un gruppo di giovani tifosi, ha contribuito all’attività medico sanitaria sostenendo le spese per 20 test sierologici, portando così la solidarietà di tutti i suoi associati. Dicono da “Anomalia”: “Molto ci accomuna, nello spirito e nella pratica. Lo sport popolare ha la meravigliosa capacità di abbattere barriere sociali, culturali, economiche. Fuori dalla logica del profitto riesce a costruire nuove comunità e ad affermare un modo alternativo di organizzarsi, dal basso, rispondendo ai bisogni delle persone”.

Presentazione del libro “NON PASSA LO STRANIERO. Come resistere al discorso sovranista” 

Catania – Martedì 15 luglio ore 18:30, Bastione degli Infetti -Via Torre del Vescovo

Dialogo tra l’autore Dario Accolla e Daniele Zito sulle categorie: Identità, tradizione, tradimento, nazionalità. “Il discorso sovranista è incentrato su brevi ed efficaci messaggi che affollano i social media e in general, buona parte della comunicazione mediata della nostra contemporaneità. Vocaboli che sempre più spesso negli ultimi anni rimbalzano da luoghi istituzionali e politici a talk show. Slogan come «Prima gli italiani» entrano nelle nostre case, riuscendo a costruire agilmente una narrazione pericolosa, vicina a istanze xenofobe, omofobe, sessiste e in grado di minacciare la società democratica, politica e civile italiana. Il libro “Non passa lo straniero” analizza il linguaggio adottato all’interno della narrazione sovranista, svelandone trame, inesattezze e trappole argomentative: un lessico carico d’odio, in grado di mistificare la realtà e che non offre soluzioni. Come resistere dunque a questo tentativo di semplificazione di una verità più complessa? Dario Accolla fornisce gli strumenti per arginare la deriva di una narrazione manipolata, nutrita spesso da disinformazione e ingenuità. Tenendo sempre a mente che le parole sono importanti”.

Presentazione dell’Opuscolo “GUERRA, AMBIENTE, IMMIGRAZIONE. La lotta è una sola!

Palermo – Giovedì 16 luglio ore 18:30, largo Rodrigo Pantaleone 9

Nella giornata organizzata da NoMuos – Palermo e dal Laboratorio “Andrea Ballarò” sarà presentato l’opuscolo curato dal Movimento NoMuos. Nella nota del LAB si sottolineano i pericoli che sta attraversando il pianeta a causa dell’effetto serra, con il surriscaldamento globale dovuto alle attività umane che stanno mettendo a repentaglio la vita dei nostri continenti e la sopravvivenza degli esseri umani. I nostri territori “sono minacciati da grandi opere e speculazioni industriali che se ne infischiano della protezione dell’ambiente”. In alternativa si propone la necessità di un cambiamento radicale individuando le cause per evitare il disastro finale. Infine si mette l’accento sull’urgenza della lotta contro le leggi repressive e discriminatorie imposte in gran parte dei paesi del mondo, usati come mezzi di contrasto alla migrazione di esser umani. In Italia specificatamente si segnalano i decreti sicurezza, che costituiscono “l’esempio più evidente di come sempre di più prevale una risposta neocoloniale alle richieste di libertà”. In base ai temi sviluppati nel volume si invoca la difesa del diritto di migrare contro i respingimenti e contro la guerra ai poveri e alle classi più deboli.

SENZA SE E SENZA MA…CCHINA: prima pedalata/incontro

Messina – Venerdì 17 luglio ore 18:30 – Piazza Unione Europea

“Conosciamoci, togliamo la maschera dell’isolamento e vediamo chi siamo e soprattutto quanti siamo al fine di diventare un interlocutore propositivo, attivo, reattivo verso le politiche attuali che riguardano lo sviluppo di una mobilità sostenibile per un futuro più green”. Così scrivono gli organizzatori ACMe – Anonima Ciclisti Messina, Sonounincivile e Bike Therapy che sfileranno a Messina, in una città fortemente stressata dal traffico automobilistico e soprattutto dal transito dei mezzi pesanti che l’attraversano. In particolare l’Anonima Ciclisti invoca la costituzione di un movimento della cittadinanza, una sorta di collettivo urbano per promuovere la mobilità in bici, riappropriandosi “dello spazio urbano attualmente pensato in maniera esclusiva per autovetture e motocicli”.

Un movimento capace di dialogare fra la gente e con l’amministrazione comunale per “spezzare il ricatto e la dipendenza dal petrolio”. In sostanza richiedono una qualità della vita socio-ecologicamente sostenibile, “proponendo una nuova mobilità che sia capace di dare un perché futuristico a una Messina diversa!” La bicicletta è il mezzo rivoluzionario per eccellenza: sistemate le biciclette! Sta arrivando il momento di pedalare la città! Mai come prima d’ora la bici “si presenta come la soluzione ai problemi climatici e per migliorare la vivibilità e la qualità di vita della nostra città, fonte primaria di un’economia sana e circolare a vantaggio dei piccoli esercenti e produttori locali e non della grande distribuzione”.

LA GUERRA IN UN SORRISO | Presentazione del libro

Palermo – Sabato 18 luglio ore 18:00 via Ponte di Mare 45

La Casa della Cooperazione e Ciss Ong la Presentazione del libro “La Guerra in un Sorriso” di Marco Rodari, conosciuto dai bambini (“che hanno subito traumi fisici e psichici a causa della guerra vissuta o che stanno ancora vivendo) come il clown “Il Pimpa” è organizzata da La Casa della Cooperazione e Ciss Ong. Prefiguriamo un viaggio che attraversa il martoriato Medio Oriente. Si preannuncia un confronto intenso con Sergio Cipolla (Presidente CISS-Cooperazione Internazionale Sud Sud,)  che farà capire le dinamiche e le emozioni umane che si provano sotto le bombe: “Passando da Gaza, dove è stato uno dei pochi testimoni diretti dell’operazione Margine Protettivo, all’Iraq, dove ha vissuto la terribile avanzata dell’ISIS, Marco Rodari traccia attraverso brevi racconti un punto di vista nuovo sulle questioni mediorientali, poco politico, poco giornalistico, assolutamente umano” (www.ilpimpa.it/la-guerra-in-un-sorriso).

Chi mi hai BENI! – La cultura torna in piazza!

Messina – Sabato 25 luglio ore 19:00 Piazza Casa Pia

Il nodo di Messina del gruppo “No beni culturali alla Lega Nord – Musumeci dimettiti” organizza un’iniziativa di promozione culturale a Piazza Casa Pia. La finalità è quella di porre all’attenzione dell’amministrazione e della città tutta lo stato di degrado di una parte del patrimonio culturale, vittima dell’abbandono da parte delle istituzioni. Dopo la scelta del presidente Musumeci di assegnare l’Assessorato dei beni culturali e dell’identità siciliana a un leghista, crediamo sia necessario difendere il nostro patrimonio culturale e restituirlo alla città, creando spazi di socialità e aggregazione. Vogliamo tra l’altro sollecitare le istituzioni a prendersi cura del portale Porta Grazia, un pezzo importantissimo della nostra storia abbandonato e vandalizzato, ma anche ridare dignità alle mura della piazza con delle opere murarie. Abbiamo quindi attivato una raccolta fondi che sarà interamente utilizzata per i materiali necessari a realizzare queste opere. Per questi motivi chiediamo a cittadini, realtà politiche e sociali, associazioni e rappresentanti delle istituzioni che hanno a cuore la difesa del nostro patrimonio culturale e la valorizzazione degli spazi abbandonati, di darci una mano: ogni contributo sarà prezioso per realizzare il nostro progetto!

Giovani LGBT Aspetti Psicologici e Legali

Messina – Sabato 25 luglio alle ore 10.30 –  Evento online

Lo sportello Legale e Psicologico Arcigay Makwan Messina organizza un incontro interattivo, una tavola rotonda per parlare insieme delle sfide evolutive nei giovani LGBT, nelle famiglie e la comunità. “L’incontro vuole porre l’accento sull’impatto che lo scoprirsi omosessuale ha sulla crescita e sullo sviluppo del bambino, prima, dell’adolescente e dell’adulto poi. Chi è giovane ha un rischio di esclusione specifico, dovuto al difficile rapporto tra autonomia e integrazione sociale, alla fragile transizione dalla scuola al lavoro”. Alle sfide della condizione giovanile si sovrappone il rischio dell’omo-lesbo-bi-transfobia. Interverranno: Rosario Duca (Presidente Arcigay Makwan), Serena Valentina Mormino (legale), Maria Catena Silvestri (psicologa) e Gabriella Midili (scrittrice).

Categorie: Diritti Umani, Europa, Salute
Tags: , , ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Search

Racconti della Resistenza

Racconti della Resistenza

Il canale Instagram di Pressenza

Catalogo dei Documentari

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

xpornplease pornjk porncuze porn800 porn600 tube300 tube100 watchfreepornsex

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.