Open Arms lancia una campagna “Per Una Nuova Astral”

04.04.2019 - Proactiva Open Arms

Open Arms lancia una campagna “Per Una Nuova Astral”

Open Arms Italia lancia la sua prima campagna di raccolta fondi per la ristrutturazione della sua barca a vela: l’Astral. Vogliamo tornare al più presto nel Mediterraneo Centrale a monitorare e denunciare ciò che succede in quel tratto di mare. L’Astral ha iniziato ad operare nel Mediterraneo nel luglio 2016, portando a termine circa quattordici missioni e salvando 14.956 persone.

Astral Onda su Onda è una campagna che racconta la storia dell’Astral, dell’equipaggio e dei volontari e delle volontarie che stanno lavorando proprio in questi giorni sulla barca attraccata al porto di Barcellona. Si vuole mostrare uno spaccato della ONG che forse si conosce poco, ovvero le storie delle persone che partecipano alle nostre missioni, in mare e a terra.

La campagna ha come obiettivo la raccolta fondi per il finanziamento dei lavori di  manutenzione dell’Astral. Si potrà donare tramite la piattaforma Produzioni Dal Basso per il raggiungimento della quota di 50 mila euro.

Nel Mediterraneo Centrale si continua a partire e si continua a morire. Non c’è più nessuna ONG di ricerca e soccorso, le navi sono bloccate con pretesti amministrativi nei vari porti europei. Nonostante ciò, Open Arms vuole salpare ancora con l’Astral, per monitorare e denunciare ciò che accade nei nostri mari.

https://www.produzionidalbasso.com/project/astral-onda-su-onda/

Categorie: Comunicati Stampa, Europa, Migranti
Tags: , ,

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.