di Hadrien Coumans

Il capitalismo non si è evoluto dal 1609, quando la società olandese West India Company arrivò a Manhattan per colonizzare e poi costruì il muro per tenere fuori il Lenape, da cui Wall Street prese il nome. L’unica fonte di acqua potabile fresca, a Manhattan conosciuta come Collect Pond, diventò subito dopo troppo pericolosa da bere perché tossica a causa dell’inquinamento coloniale.

Secoli dopo, perché accettiamo ancora questa forma di capitalismo che trae vantaggio dalla distruzione della Terra (e da schemi di debito)? Il valore ereditario della Terra è la sua capacità vitale (suolo, acqua, piante, alberi e aria) che offre la maggiore ricchezza, la Terra e solo la Terra nel suo insieme (natura e solo la natura) perpetua la vita stessa! Nessun petrolio, oro o merce è in grado di fare lo stesso.

Ad ogni territorio e nazione dovrebbe essere concesso un credito annuale basato sulla sua capacità di prendersi cura della natura entro i suoi confini percepiti, e il valore intrinseco di cui si prende cura (sì, ogni albero lasciato in pace non ha prezzo e avrebbe un valore di milioni).

Ogni anno le Nazioni potrebbero avviare i Crediti Natura, non debiti da rimborsare attraverso l’estrazione di risorse e merci distruttive. Ciò consentirebbe al sistema finanziario di abbandonare immediatamente gli standard petroliferi e energetici.

La Terra, nella sua forma originale, è il modello da emulare per le nostre economie.


Hadrien Coumans, Co-fondatore e co-direttore del Lenape Center / Consigliere per il benessere

 

Traduzione dall’inglese di Annalaura Erroi