Molestie ai danni di Milagro Sala

05.11.2017 - Redacción Argentina

Quest'articolo è disponibile anche in: Spagnolo

Molestie ai danni di Milagro Sala

Comunicato del Comitato per la Liberazione di Milagro Sala

Lo scorso mercoledì 1 novembre, alle ore 22:25, Milagro Sala è stata tradotta nel carcere di Alto Comedero, su ordine del giudice Pullern Llermanos,  dal sanatorio Los Lapachos, luogo in cui era stata sottoposta a colonscopia ed endoscopia, con anestesia, oltre ad altri esami clinici.

Il fatto ha avuto inizio martedì 31 ottobre quando, dopo varie settimane di reclami, a Milagro Sala era stato finalmente concesso il ricovero presso questa clinica privata per effettuare diversi esami. Lo aveva richiesto durante la detenzione in località El Carmen e dopo in un habeas corpus- rifiutato dal giudice Isidoro Cruz e dalla Corte d’Appello – violando quanto stabilito dalla legge in materia di Esecuzione Penale, che autorizza i soggetti detenuti ad effettuare esami clinici in forma privata.

Ricordiamo inoltre che lo stesso giudice aveva disposto, in modo insperato, il ritorno di Milagro presso la casa del Carmen, all’unità 3 di Alto Comedero, senza notificarlo alle parti, adducendo erroneamente che la dirigente sociale aveva rifiutato di effettuare esami clinici e avvalendosi del diritto alla difesa.

Riguardo gli esami, Raul Noro, consorte della dirigente sociale, ha detto: “Siamo in attesa dei risultati, ma i medici ci hanno già anticipato che sta soffrendo di una forma acuta di gastrite, colon irritabile, scoliosi cervicale, importante contrattura della schiena e un’impurità al cristallino di entrambi gli occhi, oltre ad altre problematiche che si sono acutizzate a causa dello stress e della depressione che sta soffrendo”. Ha anche spiegato gli altri esami clinici in sospeso e che stanno attendendo, tra gli altri, gli esiti della biopsia del colon e il pap test.

In questa situazione, mercoledì notte, mentre Milagro stava riprendendosi dalla suddetta anestesia ed era appena uscita dalla sala operatoria, il giudice Pablo Pullen Llermanos chiamava la clinica affinché fosse immediatamente tradotta in carcere.

La misura del giudice ha sorpreso tutti i nostri compagni in quanto la paziente, semi addormentata e dopo 21 ore, sperava di rimettersi prima di tornare in carcere.

Milagro Sala ha sempre osservato la legge e rispettato la forma e i procedimenti giuridici. Un esempio: quando il giudice aveva cercato d’internarla nuovamente in un ospedale pubblico, la dirigente, che allora si trovava presso la casa del Carmen, aveva chiesto precedentemente il proprio ricovero in una clinica privata- cosa che poi ha ottenuto- di comune accordo coi professionisti del Dipartimento Medico del Potere Giuridico, lo psichiatra Pablo Groveix e la dottoressa Laura Molina.

Risulta pertanto strano l’atteggiamento nei confronti di Milagro Sala, a cui non viene data la possibilità di riprendersi da un’anestesia per essere tradotta in auto all’unità 3 ad Alto Comedero. Tutto ciò denota una grandissima disumanità nei procedimenti ordinati “dall’altissima magistratura” esercitata dal Dott. Llermanos, secondo le sue parole.

Riteniamo che ciò costituisce soltanto l’ennesimo capitolo nell’aggravamento della situazione di disagio che la Commissione Internamericana dei Diritti Umani ha osservato contro Milagro Sala al momento di concederle la misura cautelare dopo aver constatato che la sua vita e la sua integrità erano a rischio, situazione aggravata dallo stato di salute mentale della beneficiaria.

Ieri pomeriggio, la CIDH ha ritenuto incompleta la misura cautelare disposta in favore di Milagro Sala da parte dello Stato Argentino ed ha inviato alla Corte Internamericana dei Diritti Umani una richiesta affinché siano adottate misure preventive in favore della deputata del Palasur.

 

Traduzione dallo spagnolo di Cristina Quattrone

 

Categorie: Comunicati Stampa, Diritti Umani, Popoli originari, Sud America
Tags: , , , ,

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


Diritti all'informAZIONE

Video presentation: What Pressenza is...

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Stop Fiscal Compact: firma la petizione!

Stop Fiscal Compact: firma la petizione!

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.