La Norvegia potrebbe disinvestire 35 miliardi di dollari dai combustibili fossili

17.11.2017 - Democracy Now!

Quest'articolo è disponibile anche in: Inglese

La Norvegia potrebbe disinvestire 35 miliardi di dollari dai combustibili fossili
(Foto di Democracy Now!)

Il movimento per il disinvestimento dai combustibili fossili ha ricevuto nuovo slancio giovedì, quando il governo norvegese ha annunciato che sta prendendo in considerazione la possibilità di vendere 35 miliardi di dollari in riserve di gas e petrolio. A quel punto la Norvegia diventerebbe la più grande realtà coinvolta nel movimento. Con il suo fondo sovrano di mille miliardi di dollari, il paese controlla infatti l’1,5% delle riserve globali.

Allo stesso tempo si è verificata una grave perdita di petrolio nell’oleodotto Keystone 1 nel South Dakota. Secondo il gestore, TransCanada, giovedì 210.000 galloni sono fuoriusciti vicino alla cittadina di Amherst, in quella che costituisce la perdita più grande fino ad oggi. L’incidente è avvenuto a pochi giorni da una sentenza delle autorità del Nebraska che potrebbe decidere il destino di un progetto simile, l’oleodotto Keystone XL. I gruppi ambientalisti e indigeni denunciano da tempo i pericoli di questo tipo di perdite.

“Abbiamo saputo ieri della fuoriuscita di petrolio dall’oleodotto Keystone 1” ha commentato Tom Goldtooth, direttore esecutivo dell’Indigenous Environmental Network. “Come Nativi, come popoli indigeni, abbiamo sempre detto che prima o poi ogni oleodotto avrà delle perdite.”

 

 

Categorie: Ecologia ed Ambiente, Europa, Nord America, Popoli originari
Tags: , , , , , ,

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


Diritti all'informAZIONE

Video presentation: What Pressenza is...

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Stop Fiscal Compact: firma la petizione!

Stop Fiscal Compact: firma la petizione!

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.