Manifestazione degli immigrati a New York: “Noi non ce ne andiamo”

12.02.2017 - Pressenza New York

Quest'articolo è disponibile anche in: Inglese, Spagnolo

Manifestazione degli immigrati a New York: “Noi non ce ne andiamo”
(Foto di David Andersson)

Gruppi per i diritti degli immigrati si sono ritrovati in Washington Square Park a New York per sfidare la criminalizzazione causata dalla politica della polizia chiamata  “Broken-Windows” e peggiorata dall’amministrazione di estrema destra di Trump. Questo sistema colpisce i reati minori nella convinzione di impedirne di più gravi, ma si teme che possa mettere in pericolo gli immigrati dopo che il 26 gennaio il Presidente Donald Trump ha firmato un ordine esecutivo per rimpatriare gli immigrati senza documenti con precedenti penali.

Da New York a Los Angeles una serie di arresti di immigrati ha scatenato questa settimana un’ondata di paura e incertezza nelle loro comunità.

“C’è gente con cui lavoro decisa a scomparire” ha detto alla CNN Cesar Vargas, uno dei primi immigrati senza status giuridico nello Stato di New York che sia diventato avvocato. “Non vogliono farsi vedere in pubblico. Passano meno tempo per strada. Vanno al lavoro e tornano diritti a casa. Non usano più Facebook. E’ come se si fossero imposti un coprifuoco.”

Qui la nostra galleria di foto della manifestazione

 

Categorie: Diritti Umani, Diversità, Fotoreportages, Nord America
Tags: , ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Cerca

Giornata della Nonviolenza

Giornata della Nonviolenza

Il canale Instagram di Pressenza

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

xpornplease pornjk porncuze porn800 porn600 tube300 tube100 watchfreepornsex

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.