In questo link. si trova l‘elenco completo, per gruppo parlamentare, di chi ha sostenuto la risoluzione (+), chi l’ha bocciata (-) e chi si è astenuto (0).

Tre giorni fa abbiamo pubblicato il comunicato stampa di Campagna Stop TTIP Italia sul voto del Parlamento Europeo che, affossando le raccomandazioni delle Commissioni competenti, ha negato perfino la possibilità che fosse discussa la richiesta di parere della Corte di Giustizia Europea. Questo mirava almeno a limitare i danni della deregolamentazione selvaggia sospendendo per due anni l’approvazione del CETA.

Tutti i gruppi parlamentari si sono spaccati, con minoranze attente alla protesta popolare e maggioranze obbedienti alle imbeccate tutt’altro che disinteressate delle lobby multinazionali. In particolare i gruppi sedicenti “socialisti” e “progressisti” hanno dimostrato ancora una volta di essere “più realisti del re” in fatto di cieca sottomissione ai dogmi neoliberisti.

Oggi ogni cittadino europeo può verificare qui (risoluzione 1220/2016, pagina 5) se il proprio referente al Parlamento Europeo ha votato in coerenza col mandato ricevuto.

Ecco i nomi dei rappresentanti Italiani che vogliono rifilare CETA e TTIP al 99% recalcitrante dei cittadini europei:

ECR: Raffaele FITTO, Remo SERNAGIOTTO

PPE: Lorenzo CESA, Salvatore CICU, Alberto CIRIO, Lara COMI, Elisabetta GARDINI, Fulvio MARTUSCIELLO, Stefano MAULLU, Alessandra MUSSOLINI, Aldo PATRICIELLO, Salvatore Domenico POGLIESE, Massimiliano SALINI

S&D: Simona BONAFE’, Mercedes BRESSO, Caterina CHINNICI, Silvia COSTA, Nicola DANTI, Isabella DE MONTE, Michela GIUFFRIDA, Roberto GUALTIERI, Cécile KYENGE, Luigi MORGANO, Alessia MOSCA, Massimo PAOLUCCI, Giuseppina PICIERNO, Gianni PITTELLA, David SASSOLI, Patrizia TOIA, Flavio ZANONATO, Damiano ZOFFOLI