Nel mese di aprile 2015, varie organizzazioni palestinesi per i diritti umani hanno scritto una lettera al Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon per esortare le Nazioni Unite a interrompere i contratti con la società di sicurezza internazionale G4S a causa della sua complicità nel sistema carcerario e nelle violazioni dei diritti umani da parte dell’occupazione israeliana nonché della sua storia di gravi violazioni dei diritti umani in tutto il mondo.

Cinque mesi dopo, l’Onu non ha ancora risposto alla lettera. Oggi, alle organizzazioni palestinesi per i diritti umani si uniscono oltre 220 gruppi di solidarietà, sindacati, organizzazioni per i diritti umani e gruppi di solidarietà ai migranti di tutto il mondo per rinnovare l’appello e per sollecitare le Nazioni Unite ad annullare il suo contratto con G4S a causa del suo ruolo negli abusi dei diritti umani in Palestina e in altre parti del mondo.

Originale in inglese sul sito di Addameer

Segretario Generale Ban Ki-moon
760 United Nations Plaza
New York, NY 10017

10 settembre

Gentile Signor Segretario Generale Ban Ki-moon,

Noi, sottoscritte organizzazioni sociali, sindacati, gruppi di fede e di studenti provenienti da tutto il mondo siamo profondamente sconcertati che le Nazioni Unite abbiano sottoscritto una serie di importanti contratti, riguardanti la fornitura di servizi a strutture e agenzie ONU, con la società di sicurezza internazionale G4S, violando in tal modo le proprie linee guida. Esortiamo le Nazioni Unite a porre fine ai suoi rapporti con la G4S a causa del ruolo chiaro e attivo della società nelle violazioni dei diritti umani.

G4S è complice delle violazioni israeliane dei diritti umani e dimostra con le sue azioni che non sostiene né rispetta la protezione dei diritti umani universalmente riconosciuti:

  • G4S ha un contratto in corso con l’Israeli Prison Service per la fornitura e il mantenimento di sistemi di sicurezza nelle carceri israeliane che, attualmente, detengono quasi 6.000 prigionieri politici palestinesi. Organizzazioni palestinesi e internazionali per i diritti umani hanno documentato diffusi casi di tortura e maltrattamenti dei prigionieri politici palestinesi, tra cui vi sono dei bambini.

    Mantenendo i sistemi di sicurezza nelle carceri israeliane, la G4S assiste Israele nell’uso della carcerazione di massa per impedire ai palestinesi di protestare contro le violazioni israeliane del diritto internazionale. Inoltre, attraverso il suo coinvolgimento nelle carceri all’interno di Israele, la G4S è complice delle violazioni di Israele dell’Art. 76 della Quarta Convenzione di Ginevra, che vieta il trasferimento dei detenuti da un territorio occupato nel territorio dell’occupante.

  • G4S fornisce attrezzature e servizi ai posti di blocco lungo il percorso del Muro di Israele, giudicato illegale dalla Corte Internazionale di Giustizia nel 2004, alle imprese private negli insediamenti israeliani illegali e alle strutture di polizia israeliani in altri edifici governativi israeliani nella Cisgiordania occupata.
  • G4S ha fornito sistemi per i posti di blocco che rafforzano l’assedio di Gaza.

Uno studio legale condotto dal Diakonia International Humanitarian Law Resource Centre ha rivelato che la G4S “ha mancato di dimostrare un impegno genuino e buona fede nel rispetto del diritto internazionale”. Lo studio ha documentato i vari modi in cui la G4S non è conforme ai Principi Guida dell’ONU per le imprese e i diritti umani.

Una relazione del 2012 del relatore speciale delle Nazioni Unite sulla situazione dei diritti umani nei territori palestinesi occupati dal 1967 ha criticato la G4S per la sua complicità con le violazioni israeliane del diritto internazionale.

G4S ha preso vari impegni per porre fine ad alcuni aspetti della sua partecipazione alle violazioni israeliane dei diritti umani, ma non ha ancora attuato nessuno di questi impegni, e ha invece cercato di sviare le critiche sul suo ruolo nelle violazioni israeliane dei diritti umani, anche attraverso l’assunzione di noti sostenitori di Israele per la stesura di analisi giuridiche delle sue attività in Palestina/Israele. Queste analisi, commissionate da G4S, non sono né indipendenti, né credibili.

G4S commette gravi violazioni dei diritti umani in tutto il mondo

Oltre alla sua partecipazione alle violazioni di Israele dei diritti umani, la G4S commette gravi violazioni dei diritti umani in tutto il mondo:

  • G4S è stata implicata nelle violazioni dei diritti dei lavoratori in diversi sue sedi in tutto il mondo. A seguito di reclami ufficiali, effettuati sulla base delle linee guida OCSE da parte di sedi G4S in Malawi, Mozambico e Sud Africa (e altre), G4S si è impegnata al rispetto dei i diritti dei lavoratori nel 2008, ma nonostante questo, negli anni successivi G4S è stata implicata nelle violazioni dei diritti dei lavoratori in Uganda, Sud Corea e Sud Africa. Ciò dimostra che non ci si può fidare che G4S si attenga alle giuste condizioni che accetta formalmente.
  • G4S ha un terribile curriculum costituito da negligenze gravi e da violenti abusi nelle carceri che gestisce in tutto il mondo. Nel Regno Unito, la G4S ha perso un contratto con una delle molteplici prigioni private in cui è presente, essendo stata provata una gestione impropria rispetto ai servizi sanitari, alla prevenzione del suicidio e alla tutela dei diritti umani. In Sud Africa, indagini hanno rivelato l’uso da parte del team di sicurezza G4S dell’elettroshock e della somministrazione forzata, tramite iniezioni, di farmaci anti-psicotici nella prigione Mangaung. Negli Stati Uniti, la G4S gestisce strutture di detenzione minorile, fornisce l’infrastruttura per controllare e confinare ex carcerati e lavora a fianco dell’agenzia Homeland Security’s Customs and Border Protection nella detenzione e deportazione delle persone attraverso il confine USA / Messico e nel trasferimento degli immigrati nelle strutture di detenzione in tutto il Paese.
  • G4S è stato anche criticata per la sua responsabilità nella morte in carcere di immigrati durante la loro deportazione e detenzione. In un caso ben noto, l’angolano Jimmy Mubenga è stato soffocato a morte da tre guardie G4S durante la deportazione nel 2010. In un altro caso, il keniano Eliud Nguli Nyenze è morto in un centro di espulsione gestito da G4S, dopo che, al mattino, gli erano stati rifiutati medicinali nonostante egli avesse più volte lamentato forti dolori. La G4S è stata oggetto di 1.497 denunce in tre anni per violazione dei diritti umani in queste centri di espulsione.

L’obbligo delle Nazioni Unite nel sostenere i diritti umani

Il Codice di condotta dei Fornitori delle Nazioni Unite afferma che “l’Onu si aspetta che i propri fornitori sostengano e rispettino la protezione dei diritti umani universalmente riconosciuti e assicurino che non sono complici in abusi dei diritti umani”.

Il Gruppo delle Nazioni Unite, che si occupa dell’uso dei Mercenari, ha recentemente documentato i rischi associati ai rapporti con imprese che hanno una storia di violazioni dei diritti umani.

Esortiamo le Nazioni Unite ad applicare i propri principi e norme e porre fine ai suoi rapporti con la G4S dato il suo ruolo chiaro e attivo nell’abuso dei diritti umani.

Firmato:

1. Palestinian Human Rights Organizations Council (PHROC)
– Addameer Prisoner Support and Human Rights Association, Palestine
– Aldameer Association for Human Rights, Palestine
– Al-Haq, Palestine
– Al Mezan Center for Human Rights, Palestine
– BADIL – Resource Center for Palestinian Residency and Refugee Rights, Palestine
– Center for Defense of Liberties and Civil Rights “Hurryaat”, Palestine
– Defence for Children International – Palestine
– Ensan Center for Democracy and Human Rights, Palestine
– Jerusalem Legal Aid and Human Rights Center, Palestine
– Ramallah Center for Human Rights Studies, Palestine
– Women’s Centre for Legal Aid and Counselling, Palestine
– The Palestinian Center for Human Rights, Palestine

2. Palestinian BDS National Committee, Palestine

3. Al-Harah Theater, Palestine

4. Global Campaign for Palestinian Political Prisoners, Palestine

5. Alternative Information Center (AIC), Palestine/Israel

6. Australian Friends of Palestine Association, Australia

7. Centre for Peace and Conflict Studies, Sydney University, Australia

8. Coalition for Justice and Peace in Palestine (Sydney), Australia

9. Association Belgo-Palestinienne, Belgium

10 .ECCP – European Coordination of Committees and Association for Palestine, Belgium

11. Gents ActiePlatform Palestina, Belgium

12. intal, Belgium

13. Palestina solidariteit, Belgium

14. Plate-forme Charleroi-Palestine, Belgium

15. Solidarité Socialiste, Belgium

16. Third World Health Aid, Belgium

17. Vlaams-Socialistische Beweging (V-SB), Belgium

18. Vrede vzw, Belgium

19. BDS Vancouver – Coast Salish Territories, Canada

20. Boycott Israeli Apartheid Campaign – Vancouver, Canada

21. Camp Micah: Leadership for Peace and Justice, Canada

22. Canada Palestine Association-Vancouver, Canada

23. Citizens for Justice in the Middle East, Canada

24. Coalition Against Israeli Apartheid (CAIA), Canada

25. Educators for Justice, Canada

26. Samidoun Palestinian Prisoner Solidarity Network, Canada

27. ICAHD Finland, Finland

28. Association des Universitaires pour le Respect du Droit International en Palestine (AURDIP – Association of Academics for the Respect of International Law in Palestine), France,

29. BDS Berlin, Germany

30. German-Palestinian Association, Germany

31. InCACBI (Indian Campaign for the Academic and Cultural Boycott of Israel), India

32. Palestine Solidarity Committee in India, India

33. Ireland-Palestine Solidarity Campaign , Ireland

34. Boycott! Supporting the Palestinian BDS Call from Within (Israeli citizens for BDS), Israel

35. Israeli Committee Against House Demolitions – ICAHD, Israel

36. ARCI, Italy

37. Associazione di Amicizia Italo e Palestinese Onlus, Italy

38. Associazione Sarda Contro l’Emarginazione (A.S.C.E.), Italy

39. AssoPacePalestina, Italy

40. BDS Italy, Italy

41. Circolo SEL Aurelio Boccea Roma, Italy

42. Comitato BDS Campania, Italy

43. Comitato di Base NoMuos/NoSigonella (Catania), Italy

44. Comitato Pistoiese per la Palestina, Italy

45. Coordinamento Nord Sud del Mondo, Italy

46. FIOM Cgil, Italy

47. Forum Palestina, Italy

48. Gruppi Informali, Italy

49. International Tahir, Italy

50. Lorusso Editore, Italy

51. MAIA – Make An Impact Association ONLUS, Italy

52. Palestina Rossa, Italy

53. Rete Radié Resch di solidarietà internazionale-Udine group-Italy, Italy

54. Salaam Ragazzi Dell’olivo Trieste, Italy

55. Servizio Civile Internazionale, Italy

56. U.S. Citizens for Peace & Justice – Rome, Italy

57. ULAIA ArteSud onlus, Italy

58. Un ponte per…, ITaly

59. UnitiperlaPalestina, Italy

60. AlBalad Theater, Jordan

61. Arab Education Forum, Jordan

62. Arab Society for the Protection of Nature , Jordan

63. Arab Women Organization, Jordan

64. BDS Jordan, Jordan

65. Eibal Society, Jordan

66. Health Care Workers Association, Jordan

67. Independent Electricity Workers Association, Jordan

68. Federation of Independent Trade Unions of Jordan, Jordan

69. Jerusalem Forum, Jordan

70. National Society for Freedom and Democracy in Jordan, Jordan

71. Phenix Center, Jordan

72. Taleeleh Society, Jordan

73. Women for Jerusalem, Jordan

74. Comité pour une Paix Juste au Proche-Orient (CPJPO), Luxembourg

75. Association de Solidarité Maroc Palestine, Morocco

76. Initiative BDS Maroc, Morocco

77. Article1Collective, Netherlands

78. docP, Netherlands

79. Industri Energi, Norway

80. Norsk Transportarbeiderforbund (Norwegian Transport Workers’ Union), Norway

81. Rød Ungdom of Norway, Norway

82. Sosialistisk Ungdom, Norway

83. The Association of Norwegian NGOs for Palestine, Norway

84. BDS Slovenija, Slovenia

85. BDS South Africa, South Africa

86. Al-Quds Association for Solidarity with the People in Arab Countries, Spain

87. Autonomas por Palestina – Spain, Spain

88. BDS-Granada, Spain

89. Red Antisionista, Spain

90. RESCOP, Spain

91. The Palestine Solidarity Association of Sweden, Sweden

92. BDS Switzerland, Switzerland

93. BDS Zürich, Switzerland

94. Association of Palestinian Communities in Scotland, UK

95. Beyond Borders North East (UK), UK

96. Boycott Israel Network, UK

97. Brent & Harrow PSC, UK

98. Campaign Against Criminalising Communities (CAMPACC), UK

99. Football Against Apartheid, UK

100. Greater Manchester and District Campaign for Nuclear Disarmament, UK

101. Greater Manchester Stop G4S, UK

102. Inminds, UK

103. Jews for Boycotting Israeli Goods, UK

104. Jews for Justice for Palestinians (JfJfP), UK

105. King’s College London Action Palestine, UK

106. Leeds No Borders, UK

107. Leicester Palestine Solidarity Campaign, UK

108. London Palestine Action, UK

109. Merton Palestine Solidarity Campaign, UK

110. No To G4S Huddersfield, UK

111. Palestine Alliance, UK

112. Palestine Solidarity Campaign, UK

113. Portsmouth & South Downs Palestine Solidarity Campaign, UK

114. Right to Remain, UK

115. Rochdale and Littleborough Peace Group, UK

116. Southampton Students for Palestine, UK

117. StopG4S, UK

118. SYMAAG South Yorkshire Migration and Asylum Action Group, UK

119. The Iona Community, UK

120. Waltham Forest PSC, UK

121. War on Want, UK

122. We Own It, UK

123. York Left Unity, UK

124. 14 Friends of Palestine, Marin, US

125. Adalah-NY: The New York Campaign for the Boycott of Israel, US

126. Al-Awda: The Palestine Right to Return Coalition, US

127. Al-Awda New York: the Palestine Right to Return Coalition, US

128. Al-Nakba Awareness Project, US

129. Albany-Corvallis Friends of Middle East Peace, US

130. Amistad Law Project, US

131. Ark of the Covenant, US

132. Bay Area Women in Black, US

133. BDS San Diego, US

134. BDS-LA, for justice in Palestine, US

135. Block The Boat Tampa, US

136. Boston Coalition for Palestinian Rights, US

137. Bryn Mawr Peace Coalition, US

138. Carolina Peace Resource Center, US

139. Chico Palestine Action Group, US

140. Citizens for Justice in the Middle East, Kansas City, USA

141. Coalición de Derechos Humanos, Tucson, US

142. Code Pink Women for Peace, US

143. Committee for Open Discussion of Zionism (CODZ), US

144. Committee for Palestinian Rights (Howard County, MD), US

145. Deir Yassin Society USA, US

146. End Streamline Coalition, Tucson, US

147. Facilitate Global, US

148. Friends of Palestine WI, US

149. Friends of Sabeel – Sacramento Region, US

150. Friends of Sabeel North America, US

151. Front Range Jewish Voice for Peace, US

152. Grassroots International, US

153. Indiana Center for Middle East Peace, US

154. Institute for Policy Studies, New Internationalism Project, US

155. International Action Center, US

156. Jewish People’s Liberation Organization, US

157. Jewish Voice for Peace, US

158. Jewish Voice for Peace – San Diego, US

159. Jewish Voice for Peace – South Florida, US

160. Jewish Voice for Peace – Tucson, US

161. Jewish Voice for Peace Boston, US

162. Jewish Voice for Peace -Atlanta, US

163. Jewish Voice for Peace Milwaukee, US

164. Jewish Voice for Peace–Colorado, US

165. Jewish Voice for Peace-Portland, OR, US

166. Jewish Voice for Peace, Bay Area Chapter, US

167. Jewish Voice for Peace, Ithaca, NY, Chapter, US

168. Jewish Voice for Peace, Philadelphia, US

169. Jews for Palestinian Right of Return, US

170. Jews Say No!, US

171. Joining Hands for Justice in Israel & Palestine, US

172. Keep Hope Alive Bay Area, US

173. Labor for Palestine, US

174. Lutherans for Justice in the Holy Land, US

175. Madison-Rafah Sister City Project, US

176. Massachusetts Peace Action, US

177. Middle East Children’s Alliance , US

178. Middle East Crisis Response, US

179. MidEast: JustPeace, US

180. Minnesota Break the Bonds Campaign, US

181. National Lawyers Guild, US

182. New Yorkers Against the Cornell-Technion Partnership (NYACT), US

183. North Coast Coalition for Palestine, US

184. North Texas BDS, US

185. Organization for Black Struggle, US

186. Palestine Action Group, US

187. Palestine Street Action, US

188. Palestine-Working Group of Nevada County, US

189. pdxJustice Media Productions, US

190. Peace Action Staten Island, US

191. Peace by Piece, US

192. People for Peace and Justice Sandusky County, US

193. Peregrine Forum, US

194. Racine Coalition for Peace and Justice, US

195. Sabeel DC Metro, US

196. Sacramento Regional Coalition for Palestinian Rights, US

197. SJP at UC Irvine Chapter, US

198. St. Louis Jewish Voice for Peace, US

199. St. Louis Palestine Solidarity Committee, US

200. Stanford Students for Justice in Palestine, US

201. Students for Justice in Palestine at UC San Diego, US

202. Students for Justice in Palestine, Rutgers University New Brunswick Campus, US

203. The Dream Defenders, US

204. The Philadelphia Coalition for Boycott, Divestment, and Sanctions against Israel (Philly BDS), US

205. Tribe X, US

206. UCLA BlaQue Consciousness, US

207. Unitarian Universalists for Justice in the Middle East, US

208. United Church of Christ Palestine Israel Network, US

209. United for Justice with Peace, US

210. United Methodist Kairos Response, US

211. United Methodist of Upper New York Task Force on Peace with Justice in Palestine/Israel, US

212. United Methodists’ Holy Land Task Force, US

213. United States Palestinian Community Network (USPCN), US

214. US Campaign for the Academic and Cultural Boycott of Israel, US

215. US Campaign to End the Israeli Occupation, US

216. Vancouver for Peace, US

217. Vermonters for a Just Peace in Palestine/Israel, US

218. Washington Interfaith Alliance for Middle East Peace, US

219. WESPAC Foundation, US

220. Wisconsin Middle East Lobby Group, US