Giovedì 20 dicembre alle 19 l’attivista australiano Julian Assange, fondatore di WikiLeaks, parlerà in pubblico dall’ambasciata dell’Ecuador nel Regno Unito, a Londra, secondo quanto annunciato oggi nel portale digitale mediante il suo account di Twitter.

Julian Assange si rivolgerà alla folla radunata di fronte all’ambasciata, per segnare così i suoi sei mesi di asilo, ha spiegato WikiLeaks e trasmetterà un messaggio natalizio. Ha invitato i suoi sostenitori a vestirsi con abiti pesanti e a portare delle candele in occasione dell’incontro.

Assange ha già fatto un’apparizione pubblica dal balcone dell’ambasciata in agosto, quando l’Ecuador gli ha concesso l’asilo politico dopo che era rifugiato là da due mesi, nonostante il Regno Unito perseveri nella sua intenzione di estradarlo in Svezia.

L’attivista deve essere interrogato nel paese scandinavo per presunti reati sessuali, ma il suo avvocato e il governo dell’Ecuadro temono che da là venga estradato negli Stati Uniti, dove dovrebbe subire un processo per la pubblicazione da parte di WikiLeaks di migliaia di comunicazioni segrete del governo americano.